L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Primi piatti

CANNELLONI CON BACCALÀ E PATATE

19 Febbraio 2018 - Visite (414)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    6
  • Cottura
  • Preparazione

Questo piatto di Cannelloni con baccalà e patate è un modo alternativo e molto gustoso di cucinare i cannelloni.

E il baccalà si presta perfettamente, creando con le patate un connubio unico.

Assolutamente da provare!

INGREDIENTI

300 gr Baccalà
150 gr Patate
1 spicchio Aglio
10 cucchiaio Olio evo
1 bicchiere Vino bianco
1 Peperoncino
1 q.b. Prezzemolo
600 gr Pomodori pelati
1 q.b. Basiico
1 q.b. Sale
1 Cipolla
16 Cannelloni

PROCEDIMENTO

Per prima cosa, iniziare col tagliare il baccalà a pezzetti e lasciar cuocere in una padella per circa 10 minuti a fuoco basso, insieme a olio, aglio, peperoncino tritato e un pizzico di sale.

Aggiungere il vino bianco e farlo evaporare, lasciare asciugare ed unire del prezzemolo sminuzzato.

Intanto, lessare le patate, quindi pelarle e schiacciarle con una forchetta.

Incorporatele al baccalà, mescolare ed aggiustare di sale.

Una volta freddatosi il composto, riempire uno ad uno i cannelloni, poi metterli in una teglia da forno precedentemente unta con un filo di olio.

Disporre i cannelloni uno a fianco all'altro, quindi coprirli con il sugo cotto in precedenza, aggiungendo l'olio, la cipolla e il sale in un apposito tegame.

Far dorare la cipolla ed inserire i pomodori appositamente frullati.

A questo punto, lasciar cuocere per una ventina di  minuti e guarnire con delle foglie di basilico.

Dopo aver versato il sugo sui cannelloni, riporli in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

CONSIGLI DELLO CHEF

Potete preparare i Cannelloni con baccalà e patate anche il giorno predente, basta avere l'accortezza di riporli in frigorifero.

Cospargere con il sugo, solamente poco prima di metterli in forno.

Per quanto riguarda il baccalà, ovviamente, i tempi variano se si considera il baccalà secco, che deve essere tenuto a mollo.

In tal caso, occorre metterlo in acqua per 2 - 3 giorni cambiando l'acqua anche 2 - 3 volte al giorno.

Il tempo è maggiore se lo spessore del baccalà è più grande. Io preferisco adoperare sempre quello secco.

Buon divertimento!

Se vi piace il baccalà, visto il periodo, vi consiglio anche la ricetta del nostro autore Ivan Guzzo : Carciofi e Baccalà Islandese

 

Food blogger

Carmen De Bisogno
Ciao a tutti! Mi chiamo Carmen e sono mamma di due meravigliose bambine. La mia passione per la cucina e per tutto ciò che rappresenta la tavola, con la sua preparazione, viene da lontano. Le mie origini campane e calabresi mi hanno sempre accompagnata nella scoperta della tradizione culinaria di queste due splendide terre, grazie alle ricette tramandatemi prima dalle mie nonne e poi dai miei genitori. Nel corso del tempo, ho fatto tesoro dell'esperienza acquisita anche solo osservando ed ho cercato di arricchire e dare un tocco personale ai piatti della tradizione. Cucinare, per me, è amore, passione, eleganza...vita.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

BATBUOT RIPIENO

Il batbuot ( o makmar ) è un tipo di pane del Marocco e ideale per farcirlo con tutto quello che vi piace .

I VERI TORTELLINI FATTI A MANO

Da tempo volevo cimentarmi con i tortellini freschi,ringrazio un amica di Modena per le dritte...che dire risultato fantastico,il gusto del ripieno che non ha…

Prodotti in evidenza

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano