L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

AGNELLO PASQUALE IN PASTA DI MANDORLE RIPIENO DI PASTA DI PISTACCHIO

25 Marzo 2016 - Visite (5582)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    12
  • Preparazione

Non mi ero mai cimentata prima d'ora a fare gli Agnelli Pasquali. La tradizione, in Sicilia, vuole che a Pasqua ogni famiglia abbia il suo Agnello, come simbolo di rinascita, di risurrezione. Questa volta ho voluto seguire la tradizione e, come sempre , mi spingo anche oltre. Le origini di questo Agnello sono di Favara (AG) . Ho voluto provarci anche io, perchè fatte le mie prime pecorelle, in molti hanno chiesto se fossero piene di pasta di pistacchio; mi dispiaceva rispondere "no", in effetti le prime erano tutte di pasta di mandorle, ma al contempo mi stuzzicava l'idea di fare quell'Agnello che, in tanti, avrebbero voluto prima vedere e poi mangiare.
Chiedo scusa ai Favaresi se ho avuto la presunzione di andare oltre, ma la tentazione era troppo forte per rinunciare........ questo è l'Agnello Pasquale fatto secondo la mia ispirazione.

INGREDIENTI

q.b. Colorante alimentare color nero
q.b. Colorante alimentare coloro rosa
q.b. Colorante alimentare color marrone
1 kg Zucchero a velo
q.b. Acqua
500 gr Farina di pistacchio
500 gr Farina di mandorle

PROCEDIMENTO

Le dosi indicate tra gli ingredienti servono per la realizzazione di 2 Agnelli da stampi da 500 gr (quindi piuttosto grandi) .
Innanzitutto, sarebbe meglio preparare la base per gli impasti in un robot da cucina o blender e poi continuare ad impastare a mano nel seguente modo:

PREPARAZIONE DELLA PASTA DI PISTACCHIO

1: mettere nel robot la farina di pistacchio, 400 gr di zucchero, velo e 3 cucchiai di  acqua e pochissime gocce di aroma mandorla (oppure vaniglia o vaniglina)

2: impastare a velocità medio alta aggiungendo ancora gocce d'acqua e continuare fino a che l'impasto si comincia a formare e sembrerà che le lame si stiano sforzando. Quindi proseguire a mano.

3: impastare bene e, se durante l'operazione vi accorgerete che l'impasto sembra molliccio e si appiccica tra le dita, con l'aiuto di un dosatore a scatto, aggiungere zucchero a velo. Al contrario se vi sembrerà duro, aggiungete gocce d'acqua. L'impasto dovrà risultare compatto e liscio, malleabile e morbido al taglio.NB: tenete la pasta di pistacchio da parte , avvolta nella pellicola.

impasto al pistacchiopasta di pistacchio

 

PREPARAZIONE DELLA PASTA DI MANDORLE

Ora facciamo la pasta di mandorle nello stesso identico modo in cui abbiamo fatto la pasta di pistacchio, assicurandoci di aver ben lavato il robot da cucina.

4: farina di mandorle, 400 gr di zucchero a velo, 3 cucchiai di acqua, gocce di aroma mandorla.

5: impastare bene e, se durante la lavorazione vi accorgerete che l'impasto sembra molliccio e si appiccica tra le dita, con l'aiuto di un dosatore a scatto, aggiungere zucchero a velo

6: al contrario se vi sembrerà duro, aggiungete gocce d'acqua. L'impasto dovrà risultare compatto e liscio, malleabile e morbido al taglio.

Impasto pasta alle mandorlepasta di mandorle

 

 

ASSEMBLAMENTO DELL'AGNELLO PASQUALE

7: prendiamo gli stampi in gesso e rivestiamoli con pellicola per alimenti.

8: ricopriamo l'interno dello stampo con la pasta di mandorle assicurandoci di aver coperto bene tutti gli spazi e pigiando bene con le dita.

Stampo agnello

 

9: riempiamo gli interni con pasta di pistacchio.1

10: facendo molta attenzione, sovrapponiamo i due stampi e pressiamo bene e corichiamo lo stampo su un fianco dalla parte inferiore, aggiungendo altra pasta di pistacchio e spingendo bene fino in fondo e livellando per bene.

Stampo agnello pasquale

 

11: giriamo, verso l'interno, il bordo di pasta di mandorle e con molta attenzione, rimettiamo in piedi lo stampo direttamente su un vassoio per dolci. Attendiamo qualche minuto e togliamo lo stampo con delicatezza, facendo in modo che la pellicola resti attaccata all'agnello

agnello al pistacchio

 

12: con molta delicatezza togliamo la pellicola e con un coltello affilato ritagliamo tutto l'eccesso.

Agnello pasquale decorazione

 

13: mentre ancora l'agnello è ancora morbido e se avete manualità potrete definire qualche dettaglio.... es: creare la bocca aperta con la lingua.

decorare un agnello

 

14: definite anche gli occhi, aiutandovi con una penna per dolci, che potete trovare nei migliori kit di decorazione per dolci, utilizzando della glassa o semplicemente con altra pasta di mandorle e tanta creatività.

Agnello pasquale decorato

 

se non avete voglia di fare come ho fatto io, lasciate semplicemente asciugare l'agnello almeno per 24 ore, poi definite con pennarelli alimentari seguendo i tratti degli occhi e del musetto (nero per gli occhi, rosso per il musetto).

16: con un pennello fine, sfumate l'agnello con il color marrone (io ho usato i colori in gel, ma consiglio di usare i colori in polvere ancora più adatti alla pasta di mandorle) e col colore nero definite gli zoccoletti e col colore rosa sfumate le guance.

17: definite con confettini colorati a forma di ovetti, cioccolattini  e decorazioni varie adatte a questi tipi di lavori.

Finalmente il nostro Agnello Pasquale è pronto per essere messo anche come centro tavola ed essere consumato tutti insieme, in famiglia, come dolce pasquale.

.agnello pasquale composizione

Con stampi piccoli, e solo con pasta di mandorle, si possono realizzare gli agnellini

agnello pasquale sicilianoCesto pasquale

CONSIGLI DELLO CHEF

Con un po di pazienza e tutti gli strumenti necessari, potrete tranquillamente realizzare anche voi dei bellissimi agnelli pasquali fatti in casa

Penne alimentari

Robot da Cucina

Kit decorazione dolci

Dosatore per zucchero a velo

 

Food blogger

Ricette Cuor di cucina
Ricette Sfiziose, particolari e originali, vi basterà seguire i procedimenti indicati e realizzerete piatti davvero meravigliosi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Commenti

  1. 30 Marzo 2016

    adele forte

    Grazie Enza, le tue ricette sono molto chiare e alla portata di tutti, sei una persona speciale. GRAZIE.

    Rispondi
  2. 31 Marzo 2016

    Enza Accardi

    Grazie a te Adele, gentilissima. Sono contenta che trovi chiarezza in quanto scrivo e se provi le mie ricette, ti prego di farmelo sapere. Per noi è importante sapere cosa pensano i nostri utenti e followers. Grazie di cuore 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

CROSTATINE ALLA NUTELLA

Una golosa scoperta, nata per errore questa frolla.... per un contrattempo l'ho tenuta in frigo più di 6 ore.... non sapevo cosa fare!!! ho…

TORTA PANNA E FRAGOLE

Ho preparato la torta panna e fragole per il compleanno di mio cognato che adora i dolci con la frutta. La ricetta è a…

BISCOTTI DI RISO CON FRUTTA

Mele, uva sultanina, scorza e succo d'arancia, fichi secchi, cioccolato al latte con le nocciole e la marmellata, sono gli ingredienti amalgamati alla farina…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano