L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Antipasti

COZZE RIPIENE

17 Marzo 2016 - Visite (2841)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

Tipica ricetta pugliese della tradizione, di difficile codificazione .
Ogni famiglia in Puglia e sopratutto a Taranto , citta' per eccellenza di coltivazione di questo straordinario mitile , ha la sua versine , io vi raccontero' quella della mia famiglia e precisamente come le faceva mia nonna Ntina , buona lettura 🙂

INGREDIENTI

75 gr Parmigiano
75 gr Pecorino
q.b. Pepe
q.b. Prezzemolo
1 Aglio
1 mezza Cipolla
2 Uova
400 gr Pane raffermo
1 kg Cozze
1 litri Passata di pomodoro
q.b. Sale
q.b. Olio d'oliva

PROCEDIMENTO

  •  Prendete delle cozze belle grandi e dopo aver pulito bene il guscio con un coltellino o una retina li aprite a metà ( facendo in modo che il mitile rimanga attaccato da entrambi i lati) e metteteli su un vassoio ; conservate la loro acqua durante l' apertura in una coppetta e mettete da parte, importante filtrarla con una garza di cotone per eliminare eventuali residui
  • Ora preparate un composto con il pane precedentemente tenuto a bagno nell’acqua, (strizzato bene), le uova intere, un spicchio d’aglio e prezzemolo tritati, pepe e i formaggi grattugiati.Il composto deve risultare compatto , in modo tale che non fuoriesca dalle cozze durante la cottura .

 

  • Con un cucchiaio riempite le cozze precedentemente aperte con il composto e chiudetele..

 

  • In una pentola capiente soffriggete la cipolla bianca tritata finemente e uno spicchoi di aglio in camicia con un po' di olio d' oliva, aggiungete la passata di pomodoro e cuocete per circa 15 minuti..

 

  • Unire le cozze, l'acqua delle cozze filtrata e far cuocere per altri 20 minuti a fuoco medio ( girandole delicatamente solo una volta a metà cottura..

Spegnere e servire caldi, con due belle fette di pane casereccio .

CONSIGLI DELLO CHEF

Fate attenzione all' impasto che deve risultare ben compatto , pena la fuoriuscita in cottura .potete sostituire il latte per ammollarlo anzicche' l acqua , risultera meno secco .

Il pane usate quello raffermo , meglio se casereccio , il top tipo Altamura .

Food blogger

Gaetano Vizzarro
Benvenuti nel mio spazio ,sono Gaetano Vizzarro un infermiere professionale di 45 anni ,nato e cresciuto in provincia di Taranto (Monteparano ) fino all\' eta\' di circa 25 anni , poi stabilito a Bergamo dove lavoro all\' ospedale papa giovanni XXIII in Unita\' Spinale . Amante del mare e della vita all\'aria aperta . Appassionato della cucina tradizionale e moderna , dove mi piace sperimentare e ricercare sapori sempre nuovi partendo sempre dalla cucina Pugliese , mio grande Amore . Spero di aiutare chiunque voglia sperimentare le mie ricette e di trasmettere questa mia grande passione .
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Commenti

  1. 17 Aprile 2016

    Bianca Scalfari

    Ciao Gaetano!
    Adoro le cozze!!
    Questa versione mi piace e mi incuriosisce molto.
    Se ho capito bene le cozze vengono aperte a crudo, non in pentola, vero?
    bianca

    Rispondi
  2. 22 Aprile 2016

    Gaetano Vizzarro

    Scusami per il ritardo Bianca , devo ancora prendere dimestichezza con il blog … la risposta è sì , rigorosamente a crudo . Grazie per il commento .

    Rispondi
  3. 22 Aprile 2016

    Bianca Scalfari

    Nessun problema “collega”!!
    Proverò sicuramente!!!
    A presto
    🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

BRIOSCHINE MORBIDISSIME

Le briochine che vi propongo sono un must palermitano. Non c'è panificio che non esponga in bella vista ogni giorno sacchetti di briochine :…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano