L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

BACI DI PANTELLERIA

17 Febbraio 2021 - Visite (14)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    20
  • Cottura
  • Preparazione

I baci panteschi sono dolci tipici della meravigliosa isola siciliana di Pantelleria. Un regalo per chi li riceve ma anche per chi li prepara! Due frittelle farcite con una prelibata crema di ricotta per creare un golosissimo gioco di consistenze!

Non sappiamo molto sulle origini e tradizioni di questo dolce ma, di fatto, non si può andare a Pantelleria e non gustarlo.

 

INGREDIENTI

200 ml Latte intero
150 gr Farina 00
1 Uovo
140 gr Zucchero semolato
3 gr Un pizzico di sale
1 fiala Aroma al limone
400 gr Ricotta di pecora
un pizzico Cannella in polvere
300 ml Olio di semi

PROCEDIMENTO

Per la preparazione della pastella, in una ciotola unite: latte, farina, uova, zucchero semolato (solo 40 gr), aroma al limone e un pizzico di sale. Mescolate fino a completo accorpamento.

In un pentolino profondo e piccolo di diametro, portate l'olio di semi ad una temperatura di 170/180 gradi. La quantità di olio deve essere sufficiente a sommergere le frittelle durante la cottura. Per la frittura ho usato un ferro per i Baci di Pantelleria.

Riscaldate il ferro per 1 minuto nell’olio bollente, tamponatelo con la carta assorbente.

Immergetelo nella pastella senza superare il bordo e trasferitelo nuovamente nell'olio bollente.

Friggete per 1/2 minuti.

 

 

 

 

 

 

 

Per proseguire con la frittura, non avrete bisogno di immergere il ferro nell'olio perché sarà già ben caldo. Le successive frittelle saranno cotte in un minuto.  Se non dovessero staccarsi dal ferro non preoccupatevi, quando saranno ben dorate potrete staccarle aiutandovi con un cucchiaio, direttamente sul vassoio.

Scolate le frittelle con l'aiuto di una schiumarola e trasferitele su un vassoio foderato con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Friggete tutte le frittelle e lasciatele intiepidire.

Preparate la crema di ricotta: frullate con un mini pimer la ricotta (ben scolata) con lo zucchero (100 gr) per ottenere una crema finissima. Facoltativa l'aggiunta di un pizzico di cannella in polvere.

Accoppiate due frittelle con uno strato abbondante di crema di ricotta.

Spolverate con lo zucchero a velo. Baci pronti da gustare o da regalare!

 

CONSIGLI DELLO CHEF

Aggiungete alla crema di ricotta delle gocce di cioccolato o, se preferite, potete arricchire la crema con panna montata! Se non amate la cannella provate a sostituirla con la scorza di limone!

Si consiglia alla fine della degustazione dei Baci Panteschi un buon Moscato di Pantelleria, vino liquoroso prodotto nell'Isola.

Una volta farciti, i baci panteschi si possono conservare in frigorifero per 2 giorni al massimo.  

Informazioni sull'autore

Francesca Pipia
Mi chiamo Francesca e ho 51 anni e sono una mamma di due ragazzi e tutrice di altri due ragazzi (miei nipoti). Ho lavorato per 30 anni in un panificio e ho coltivato l'amore per la buona cucina e le tradizioni siciliane in cucina. La Famiglia numerosa mi ha "obbligata" ad attivarmi a cucinare per tante persone cercando anche di seguire una linea economica tale da soddisfare tutti spendendo il meno possibile (da buona massaia e madre di famiglia) cercando al contempo di mantenere gusto e qualità. Per hobby canto in un coro gospel
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

SOFFICITA’ AL CAFFE’

Mettiamoci all'opera per la colazione del weekend in famiglia. Cosa preparare? Ecco ci sono: la ricetta suggeritami da zia Graziella è un'ottima soluzione per…

GAUFRE DE LIEGE

Le Gaufre di Liege: ecco a voi un’altra tipicità belga che in inglese è detta Waffles. Le Gaufres di Liege o belghe sono il…

CROSTOLI DI CARNEVALE

I CROSTOLI DI CARNEVALE o anche chiacchiere, cenci o bugie, si chiamamo così nel ferrarese e nel Veneto e questo è uno dei tanti…

CROSTATINE DI FROLLA SENZA LATTOSIO

La pasta frolla senza lattosio è ideale sopratttuto per gli intolleranti al lattosio, ma anche per chi vuole una frolla più leggera senza rinunciare…

Pubblicità

Ad