L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Primi piatti

CESTINI DI PASTA ALLA NORMA LIGHT

10 Novembre 2017 - Visite (308)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    5
  • Cottura
  • Preparazione

Questo primo piatto l'ho realizzato uno di quei giorni che costretta a preparare piatti semplici e poco calorici....perchè si sa bene quanto la cucina siciliana è ricca...volendo fantasticare un pò con gli ingredienti .Avevo a mia disposizione un saporito e semplice sugo al basilico, delle melanzane e della tuma. La prima cosa che mi balenò in testa fu un piatto di rigatoni alla norma...semplice, buono e gustoso ma ahimè...  fondamentale ingrediente erano le melanzane rigorosamente fritte, dovevo per questo rinunciare? No,  non potevo, certo l'alternativa era grigliare le melanzane, ma non ero ancora contenta , volevo qualcosa di più...potevo giocare sulla presentazione !! E così ecco realizzati questi cestini di pasta alla norma light: è bastato poco per rendere un piatto già buono ed attraente anche  gradevole alla vista e poi non meno importante light.  Questo piatto può essere inserito in un buffet in comode monoporzioni o semplicemente in un pranzo anche formale ma caratterizzato dalla semplicità...non sempre nei pranzi festivi  debbano essere inseriti piatti sontuosi , questa potrebbe essere un'idea alternativa

INGREDIENTI

400 gr Pasta formato mezze maniche
1 litri Salsa di pomodoro
2 Melanzane nere
100 gr Formaggio primo sale
q.b. Basilico in foglie
q.b. Sale
q.b. Olio extravergine d'oliva

PROCEDIMENTO

Il condimento di questo primo piatto è un semplice sugo al basilico, in questo caso io ho fatto insaporire dell'olio extravergine di oliva con due spicchi di aglio a cui ho aggiunto passata di pomodoro, insaporito con pepe e sale, aromatizzato con basilico.

Nel frattempo ho grigliato le melanzane tagliate non troppo spesse nè troppo fini.

Ho oleato dei pirottini di alluminio è ho disposto alcune fette di melanzana a ricoprire tutta la superficie. Ho sbollentato le mezze maniche fino a metà cottura e amalgamato con il sugo preparato..

Ho ripreso i pirottini e riempiti a metà, della pasta, inserito cubetti di tuma e altra porzione di pasta.Ultimato con un filo di olio per passarli in forno 15 minuti,fino a che vedrete tostata la pasta. Aspettate che la pasta sia intiepidita per toglierla dal pirottino   e servirla con qualche foglia di basilico.

Se volete fare un'unica porzione utilizzare una boule in pirex posizionando gli ingredienti nella stessa sequenza

e buon appetito

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

PACCHERI AL VERDE

Il sapore molto delicato di questo primo sarà sicuramente molto apprezzato da tutti coloro che amano mangiare con gusto.

RISOTTO ALLE FRAGOLE E CAFFÈ

Un piatto che viene direttamente dai ruggenti anni ‘80! Il risotto alle fragole era il massimo dell’azzardo in cucina dopo le penne alla vodka!…

CARBONARA DI CARCIOFI

Da dove viene il nome carbonara? Pare che dei boscaioli del centro Italia si avventuravano sulle montagne a fare carbone da legna.Quindi in nome…

RISOTTO ALLA PESCATORA

Per realizzare questo primo di pesce, ci vuole un po di tempo.Per la sua realizzazione sono necessari un po di passaggi, credetemi ne varrà…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano