L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi piatti

CONIGLIO ALLA CACCIATORA

11 Aprile 2017 - Visite (565)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    3
  • Cottura
  • Preparazione

Questo secondo piatto è un classico della cucina tipica italiana,  una preparazione diffusa in molte regioni,  motivo per cui si possono trovare molte interpretazioni.La mia versione è molto saporita e gustosa ma senza troppi fronzoli , la carne morbida e leggera del coniglio che si sposa molto bene con gli odori di erbe fresche aromatiche come l'alloro, il rosmarino e la salvia legati dai pomodori e impreziosito dal gusto delle olive nere, fa di questo piatto una delizia al palato...e se vi resta del sughetto ....non perdete l'occasione di condirvi un buon piatto di pasta !!!

INGREDIENTI

500 gr Coniglio
1 barattolo Polpa di pomodoro
4 foglie Salvia
q.b. Rosmarino fresco
1 foglia Alloro
1 Carota
1 Costa di sedano
mezza Cipolla
q.b. Sale
q.b. Pepe
3 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
Mezzo bicchiere di vino bianco
10 Olive nere

PROCEDIMENTO

Ho lavato, tagliato e spezzettato il coniglio

preparate il trito di verdure: carota,cipolla,sedano,aglio, che con le erbe aromatiche: alloro, salvia e rosmarino andranno ad essere soffritte in padella con l'olio

 

adagiarvi il coniglio che andrà insaporito rigirandolo

quando avrà una colorazione appena dorata sfumare con il vino e poi aggiungere il pomodoro

insaporire con sale e pepe

coprire abbassare al minimo la fiamma , a metà cottura unire anche le olive denocciolate e portare a cottura, nel caso si asciughi troppo allungare con poca acqua calda...e buon appetito

 

 

 

 

 

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

TONNO FRESCO CON CIPOLLATA IN AGRODOLCE

In Sicilia, l’agrodolce è ingrediente fondamentale in tante ricette, basta ricordare il gusto inconfondibile della caponata di melanzane o del formaggio all’argentiera e ancora…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano