L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi piatti

INVOLTINI DI CARNE RIPIENI

6 Gennaio 2018 - Visite (1516)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

Gli involtini di carne ripieni da noi sono un cult. Non esiste festa comandata in Sicilia senza gli involtini di carne, che sia inverno, primavera oppure estate...... che sia Natale , 1° maggio o 25 aprile...... che si faccia la scampagnata o una serata con amici..... "s'adduma u luci e si fannu i spitini ri cainni" (si accende il barbecue e si fanno gli involtini di carne ).
Questa che vi presento è una mia versione, che rispecchia molto la tradizione, ma ci ho messo del mio, impreziosendo il ripieno con del succo fresco di mandarini. Gli agrumi d'inverno profumano l'aria siciliana e a me piace usarli in molte ricette.

Ovvio, non ho acceso "u luci" ( il barbecue), ma grazie all'utilizzo di GIOTTO ho potuto arrostire gli spiedini senza impuzzare casa e senza creare fumo.

Dovete sapere, che utilizzare GIOTTO, con tutte le preparazioni , rende davvero tutto speciale, semplifica le preparazioni e ci consente di fare anche le cotture più toste nella nostra semplice cucina e senza l'utilizzo della cappa o aspiratore che dir si voglia . Gli arrosti, di solito, per quanto buoni , sono tra le cotture che più fanno persistere odori forti in tutta la casa , ma utilizzando GIOTTO, che sfrutta l'aria trasformandola in vapore, ciò che sentirete  in cottura, è semplicemente  il profumo del cibo che cucina e che non resterà stantio.

Il metodo di cottura GIOTTO, (sistema di cottura di produzione 100% Made in Italy),  consente di cucinare sfruttando l’umidità prodotta durante la cottura dei cibi, consentendo di esaltare tutti i sapori pur mantenendo inalterate le proprietà nutritive.

Ora vi spiego la ricetta e con questa cucineremo insieme gli spiedini, spiegandovi esattamente come utilizzare GIOTTO

INGREDIENTI

8 Fettine di lonza
150 gr Pangrattato
2 Mandarini
50 gr Cacio cavallo grattuggiato
3 fette Mortadella
1 cucchiaio Granella di mandorle
q.b. Pepe
q.b. Curcuma
q.b. Aglio in polvere
q.b. Olio extravergine d'oliva
100 gr Cacio cavallo fresco
q.b. Pane raffermo

PROCEDIMENTO

Fatevi preparare, dal macellaio di fiducia, 8 fettine di lonza di manzo per fare gli involtini.

Ora, in una larga padella, mettete:

olio evo  sul fondo, il pangrattato, la mortadella spezzettata, la curcuma, l'aglio, il pepe , la granella di mandorle, il cacio cavallo grattuggiato ed il succo dei mandarini

Mescolate e  coprite con Giotto e accendete a fiamma  medio alta. Fate rosolare il condimento e lasciate intiepidire

ripeno INVOLTINI DI CARNE RIPIENI

 

Allargate le fette di lonza su un tagliere. Mettete al centro un po' di condimento e arrotolate chiudendo bene, formando un involtino.

Appena avrete finito di fare tutti gli involtini, tagliate a piccoli pezzi il pane raffermo ed il cacio cavallo fresco.

Ora formate gli spiedini: infilzate prima un pezzetto di pane, poi uno o due  pezzetti di cacio cavallo fresco, poi un involtino di carne ..... continuate così fino a mettere quanti pezzi volete voi in base alla grandezza degli involtini (i miei erano piuttosto grandi, ma potete farli anche più piccoli).

Appena avrete formato gli spiedini, passateli prima in olio evo e poi nel pangrattato.
Metteteli in padella e coprite con GIOTTO.

Arrostiteli a fiamma alta tenendoli in cottura per 3/4 minuti per lato o comunque fino a quando saranno dorati e croccanti (i tempi sono indicativi in base alla potenza della fiamma in uso).

Quando sarà il tempo di girare gli spiedini, non fatelo a fiamma accesa, ma spegnete e aspettate qualche secondo finchè si abbassi la temperatura all'interno della camera di cottura. Alzate il coperchio in verticale e appoggiatelo su un piatto. In questo modo le gocce di vapore non cadranno sugli spiedini.
Quindi girate gli spiedini e fateli arrostire dall'altro lato nello stesso modo già descritto fino a completare la cottura.

Questa operazione vi consentirà di cucinare in modo uniforme, senza che resti fumo o puzza di arrosto stantio  in cucina o comunque in casa.

 

 

L'odore di arrosto che sentirete durante la cottura poi svanirà, grazie all'ausilio del coperchio GIOTTO e gli spiedini avranno un gusto eccezionale e fuori dal comune.

Buon appetito con gli involtini di carne ripieni special 🙂

In questa ricetta, ho usato il coperchio 35 e il tegame diam. 28 di GIOTTO

 

CONSIGLI DELLO CHEF

Ho usato fette di lonza di manzo, ma gli stessi spiedini di carne, si possono fare con fettine di carne bianca o di maiale.
Se volete impreziosire maggiormente gli involtini, prima di servire , spruzzate ancora con  succo di mandarino fresco

Informazioni sull'autore

Enza Accardi
Sono Enza, con una grande passione per la cucina. Mi piace imparare, inventare, scoprire nuovi gusti. Amo i colori a tavola e le innovazioni, ma non tralascio e non dimentico la tradizione, perché è su quella che si basa la vera cucina. Sono a disposizione di chiunque avesse voglia di provare le ricette di "CUOR DI CUCINA". Qui troverete le ricette di tutti i giorni, quelle vere, con tanto buon gusto e soprattutto alla portata di tutti, perché il nostro scopo è quello di farvi venire voglia di mettervi ai fornelli.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

VITELLO TONNATO

Una carne leggera e digeribile , e un secondo saporito, che piace a tutti .

POLPETTE AI FUNGHI

Le polpette si pensano sempre fatte con la carne, smentiamo questa credenza! Un secondo da provare, veloce e appetitoso. Ideali anche per un buffet

SARDE ALLINGUATE IN AGRODOLCE

I siciliani, da sempre,  sanno trasformare ingredienti semplici ed economici in ricette davvero sublimi e uniche e, rifacendomi alle parole di un caro amico…

Pubblicità

Ad