L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

MERINGA AL LIMONE

6 Gennaio 2017 - Visite (130)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    6
  • Cottura
  • Preparazione

La dolcezza e la sofficità della meringa è bilanciata dalla crema al limone che crea  un contrasto agrodolce eccezionale, il tutto poggiato su un cramble di pasta brisè.

Questa combinazione di elementi rende piacevole un fine pasto di un pranzo o una cena delle grandi occasioni o semplicemente come dolce fresco estivo

INGREDIENTI

170 gr Farina 00
125 gr Burro
20 gr Zucchero a velo
2 cucchiaio Acqua
50 gr Acqua
40 gr Farina
200 ml Succo di limone
3 gr Buccia di limone grattugiata
1 cucchiaio Acqua
120 gr Zucchero
6 Tuorli d'uovo
30 gr Burro
250 gr Zucchero
50 ml Acqua
Succo di 1/2 limone

PROCEDIMENTO

La base del dolce è il cramble di pasta brisè  che sarà la prima cosa  che andremo a preparare

Nel mixer metteremo la farina e il burro per avere una consistenza sabbiosa,aggiungendo anche 2 cucchiai circa di acqua

IMG_20170105_170822

Avremo ottenuto un impasto morbido e omogeneo

IMG_20170105_171530IMG_20170105_171628

che andremo a spianare tra due fogli di carta forno e ottenere una sfoglia di circa 3 mm

IMG_20170105_171821IMG_20170105_172522

che sistemeremo su una leccarda e faremo riposare una ventina di minuti in frigorifero

Nel frattempo prepariamo la crema

Spremiamo dei limoni di cui otterremo 200 ml di succo e ricaviamo 3 g di buccia grattugiata

IMG_20170105_170241

In una ciotola mettiamo 50 ml di acqua con 40 g di farina e amalgamiamo bene

IMG_20170105_173204

poi in un pentolino mettiamo il succo e la buccia dei limoni preparati con 1 cucchiaio di acqua e 120 g di zucchero che metteremo sul fuoco per far sciogliere lo zucchero ma senza portarlo a bollore

IMG_20170105_173602IMG_20170105_174514

quando è ben sciolto unire la pastella di acqua e farina e amalgamare velocemente sul fuoco senza fare grumi ,fate bollire per 1 minuto e toglietelo dal fuoco per aggiungere i 6  tuorli leggermente sbattuti e subito dopo i  30 g di  burro mescolando velocemente

IMG_20170105_174841IMG_20170105_174901

mettere la crema in una ciotola ,coprire con pellicola a contatto e fare raffreddare

IMG_20170105_175144

Riprendiamo la pasta bisè dal frigorifero e la bucherelliamo con i lembi di una forchetta

mettiamo a cuocere in forno a 180°per 15/20 minuti fino a doratura

possiamo adesso fare il nostro cramble

IMG_20170105_182615IMG_20170105_183930

Ultimo ingrediente del nostro dolce è la meringa

In un pentolino mettiamo 250 g di zucchero e il succo di mezzo limone con 50 ml di acqua,amalgamare bene per far sciogliere lo zucchero ,e mettiamolo sul fuoco,con un termometro misuriamo la temperatura ,perchè quando raggiungerà i 114° metteremo a sbattere i 6 albumi (non tutta la meringa sarà usata ,la rimanente potete utilizzarla per un'altra preparazione)raggiunta la temperatura di 121°,facciamo colare a filo lo sciroppo sugli albumi che stanno montando

IMG_20170105_184824IMG_20170105_185003IMG_20170105_185648IMG_20170105_185919IMG_20170105_190223

continuate a far montare fino a raffreddamento della meringa ,e quando vedrete che sarà lucida e soda

IMG_20170105_190610IMG_20170105_190950

Passiamo alla composizione del dolce

su ogni bicchiere mettiamo un primo strato di cramble e poi uno strato di crema

IMG_20170105_191930IMG_20170105_192326

e in ultimo la meringa che distribuirete a ciuffetti con una sac a poche

IMG_20170105_192829IMG_20170105_193028

Non resta che definirlo con qualche scorzetta di limone

 

 

 

 

 

 

 

 

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

DONIZETTI CAKE

Bazzicando il mondo dei Musicisti mi sono chiesta se esistessero dei dolci dedicati a qualche Musicista di rilievo. Facendo una ricerca, ne ho trovati…

TORTA DI YOGURT E ARANCIA

E' una torta raffinata, con uno sciroppo profumato! Una torta soffice che è finita in un lampo... vi consiglio di farla.

CUOR DI MANDORLE

Per questa torta potete preparare la frolla la sera prima e farla riposare in frigo per tutta la notte.

CUPCAKE CON CAMY CREAM

I cupcake sono dei fantastici dolcetti americani a forma di minitorte cotti in pirottini di carta e poi farciti in superficie con varie creme.…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano