L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

MINI WONDER CAKES

9 Giugno 2016 - Visite (456)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Alta
  • Costo
    Alto
  • Porzioni
    6
  • Preparazione

Ecco le mini wonder cakes Un connubio di sapori alla frutta perfetto per una 'mini torta a 3 piani', addolcita ancora di più dalla base biscotto di un tronchetto alla vaniglia. Un semifreddo adatto al periodo che può essere tranquillamente preparato in anticipo.

INGREDIENTI

500 gr Purea di fragole
23 gr Gelatina in fogli
285 gr Zucchero semolato
150 gr Purea di kiwi
250 gr Panna montata
125 gr Meringa italiana
25 gr Acqua
63 gr Albumi
1 Merendina tronchetto alla vaniglia
q.b. Gelatina neutra

PROCEDIMENTO

mini 3

Procedimento per la gelèe di kiwi

Ammollare i 6 g di gelatina in acqua fredda. Scaldare metà purea di kiwi (75 g) in microonde, sciogliervi all'interno la gelatina ammollata e poi inserire i 60 g di zucchero semolato e mescolare per far sciogliere bene. A questo punto inserire il resto della purea di kiwi fredda (75 g) e mescolare.

Colare nello stampo Mini Wonder cakes

stampo

e riempire solo la prima parte (quella più piccola che poi sarà la parte alta della mini cake). Riporre in congelatore per circa 30'.

Nel frattempo preparare la gelèe di fragole.

Procedimento per la gelèe di fragole

Ammollare i 7 g di gelatina in acqua fredda. Riscaldare metà purea di fragole (125 g) in microonde, sciogliervi all'interno la gelatina ammollata e poi inserire i 100 g  zucchero semolato e mescolare per far sciogliere bene. A questo punto inserire il resto della purea di fragole fredda (125 g) e mescolare.

Colare la purea su quella ormai congelata di kiwi (fino ad arrivare al seondo strato) e riporre di nuovo in congelatore per 30'.

Nel frattempo preparare la meringa italiana

Procedimento per la meringa italiana

In una pentola far sciogliere 100 g di zucchero semolato e 25 g di acqua. Cuocere a fiamma alta fino a raggiungere la temperatura di 121°C.

Nel frattempo cominciare a montare lentamente i 63 g di albumi con 25 g di zucchero semolato nella planetaria.

Quando lo sciroppo ha raggiunto la temperatura di 121°C versarlo a filo nella planetaria senza fermarla ed aumentando la velocità. Far montare il composto fino a raffreddamento.

Disporre poi la meringa ottenuta in una teglia e coprire con pellicola trasparente a contatto.

La si può anche conservare in congelatore se non si ha intenzione di usarla.

Procedimento per la mousse alle fragole

Ammollare i 10 g di gelatina in acqua fredda. Riscaldare un piccolissima quantità di purea di fragole (50 g) in microonde e poi sciogliervi dentro la gelatina ammollata e ben strizzata. Unire poi il resto di purea di fragole fredda (200 g) e infine la meringa italiana (125 g) mescolando dal basso verso l'alto.

Completare il tutto con l'aggiunta della panna montata, sempre mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

A questo punto versare la mousse di fragole nello stampo sulle gelèe fino al bordo e completare con l'aggiunta di una fettina di tronchetto alla vaniglia

Riporre ancora in congelatore per circa 1 ora.

Poi sformare il dolce lentamente e posizionarlo su un vassoio da portata, lucidare con la gelatina neutra le gelèe (aiutandosi con un pennello in silicone) e servire le mini cake.

mini

CONSIGLI DELLO CHEF

ottime a fine pranzo ma davvero ideali anche a merenda

Food blogger

Luisa Pontillo
Mi chiamo Luisa Pontillo e vivo a Grassano, un piccolo paese della Basilicata in provincia di Matera. Sono un’insegnante esperta di lingua inglese e mi occupo soprattutto di certificazioni linguistiche, ma sono anche moglie e mamma di Chiara, una ragazzina di 13 anni. Sono una camperista e amo viaggiare per conoscere e scoprire nuovi posti, dolci e piatti da poter poi riprovare e riproporre a casa e con gli amici. Sono sempre in movimento (non mi fermo mai) e soprattutto sempre pronta ad impastare. Il mio hobby? La pasticceria dolce e salata. Sin da bambina mi divertivo ad aiutare mia nonna materna (ora 95 anni) in pasticceria e questa passione non mi ha più abbandonata, anzi mi segue anche nella professione di insegnante; infatti ai miei studenti, a fine anno scolastico, propongo sempre una simulazione dell’English Tea time durante il quale ci cimentiamo nella preparazione di dolci tipici inglesi.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

PROFITEROLES AL LIMONE

I profiteroles al limone sono un dessert molto appetitoso e profumato, ideale da preparare e gustare in estate. Serviti freddi, infatti, sono eccezionali, donano…

CHEESECAKE ALLE FRAGOLE

Fresca,leggera e colorata.La cheesecake è il dessert estivo per eccellenza,da preparare in anticipo e decorare qualche ora prima di essere servito.Con la stessa ricetta…

CANNOLI DI SFOGLIA ALLA CREMA

I cannoli di pasta sfoglia ripieni di crema pasticcera sono un dolce tipico della Ciociaria, si possono trovare in ogni pasticceria locale. Per preparare…

ALBERI DI NATALE

La ricetta che vi propongo oggi é un idea carina per decorare la vostra tavola di natale per poi mangiare questi biscotti alla fine…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano