L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

PIZZELLE

3 Gennaio 2017 - Visite (854)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    20
  • Cottura
  • Preparazione

Le pizzelle possono essere arrotolate e farcite, permettendo di creare composizioni varie e coreografiche. Questa è una preparazione molto facile e veloce. Le PIZZELLE si possono gustare in semplicità oppure ricoperte o farcite di confettura (specialmente di uva), di nutella e di miele. Sono davvero squisite, a dir poco favolose e si sciolgono in bocca e restano morbide anche il giorno dopo. Quelle che avanzano, possono essere conservate in un sacchetto per alimenti.

In Belgio si fanno le gaufres, negli USA i wafflee in Abruzzo le pizzelle o ferratelle, che io da piccola ho conosciuto come cialde, poichè i miei abitavano in Abruzzo; anche se si tratta di dolci sostanzialmente diversi dal punto di vista della ricetta, da quello dell'aspetto presentano una somiglianza notevole.

Ma cosa sono le ferratelle?
Le PIZZELLE o anche dette FERRATELLE sono cialde cotte all’interno di un “ferro”appena incavato e a doppia piastra, che “imprime” una caratteristica forma, solitamente rettangolare, tondeggiante o a ventaglio, contrassegnata dalla forgiatura in rilievo con la tipica trama a rombi o cancello.

Un tempo, il ferro per fare le ferratelle, era forgiato dai fabbri del paese e donato in dote alle spose e spesso esso riportava il disegno dello stemma della famiglia.

Circa le origini, non ci sono fonti certe e attendibili, tuttavia la tradizione di forgiare i ferri con l’incisione dello stemma del casato o le iniziali del proprietario insieme alla data di fabbricazione, ci fa pensare che già alla fine del ‘700, “lu ferre”, portato solitamente in dote dalla sposa, era diffuso in buona parte delle famiglie abruzzesi.

Per quanto riguarda la ricetta, prevede nella versione più diffusa la presenza delle uova, dell’olio extravergine d’oliva, dello zucchero, della buccia di limone grattugiata, della farina e,a discrezione, un pizzico di lievito in polvere.

INGREDIENTI

3 Uova
150 gr Burro
60 gr Zucchero semolato
110 gr Farina 00
1 pizzico Vanillina cristalli purissima
Olio extravergine d'oliva
gr Confettura di uva
50 gr Nocciole
q.b. Zucchero a velo

PROCEDIMENTO

15727400_10205853155008593_1495235567549046466_n

Lavorare dapprima burro e zucchero e poi aggiungere il resto degli ingredienti (uova, farina, e vanillina) lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Nel frattempo porre il ferro per le PIZZELLE a riscaldare sul fornello da entrambi i lati e poi ungerlo leggermente con un filo di olio extravergine di oliva

Quando il ferro è abbastanza caldo versare un cucchiaio di impasto al centro del ferro, chiudere e lasciare cuocere la cialda, girando il ferro da entrambe le parti per rendere la cottura omogenea (basteranno pochi secondi ma bisogna regolarsi aprendo lo stampo per controllare).

Quando la cialda sarà dorata da entrambi i lati, bisogna estrarla.
15698067_10205853157288650_5464930395000023222_n
Lasciare raffreddare le Pizzelle prima di farcire oppure se si vogliono trasformare le PIZZELLE in simil cannoli, arrotolarle subito sull'apposito cono
15726308_10205853156328626_8789421383030820381_n
15622635_10205853155768612_8704679141257033753_n 15672766_10205853156168622_1333945312898989741_n
Si possono servire da sole o, come nel mio caso, farcite con confettura di uva e nocciole tritate.
PROCEDIMENTO PER FARCITURA DELLE PIZZELLE
Tritare le nocciole e aggiungerle alla confettura d'uva e mescolare bene.
Farcire  i cannoli di PIZZELLE con la farcitura preparata e poi cospargere di zucchero a velo
15747853_10205853154648584_6129720644116591045_n 15780964_10205853154368577_2637814953643984033_n 15781567_10205853153888565_6749021281574920563_n

CONSIGLI DELLO CHEF

Ideali sia a merenda che per un buffet festivo

Food blogger

Luisa Pontillo
Mi chiamo Luisa Pontillo e vivo a Grassano, un piccolo paese della Basilicata in provincia di Matera. Sono un’insegnante esperta di lingua inglese e mi occupo soprattutto di certificazioni linguistiche, ma sono anche moglie e mamma di Chiara, una ragazzina di 13 anni. Sono una camperista e amo viaggiare per conoscere e scoprire nuovi posti, dolci e piatti da poter poi riprovare e riproporre a casa e con gli amici. Sono sempre in movimento (non mi fermo mai) e soprattutto sempre pronta ad impastare. Il mio hobby? La pasticceria dolce e salata. Sin da bambina mi divertivo ad aiutare mia nonna materna (ora 95 anni) in pasticceria e questa passione non mi ha più abbandonata, anzi mi segue anche nella professione di insegnante; infatti ai miei studenti, a fine anno scolastico, propongo sempre una simulazione dell’English Tea time durante il quale ci cimentiamo nella preparazione di dolci tipici inglesi.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

PAN CARRÉ VARIEGATO

Un pan carré  scenografico molto morbido che stupirà i bambini e i grandi . Allora merenda per tutti. provatelo è una delizia ?

CINNAMMON ROLL’ S

Questa semplice ricetta richiede solo una lunga lievitazione, basta una notte in frigo. La mattina successiva l 'impasto sarà pronto.

BABÀ

Sono certa che farete una bella figura con i vostri ospiti preparando questo dolce, molto soffice e delicato di sapore?

BACI DI DAMA

Un ottimo biscottino adatto ad ogni occasione che soddisfa i palati di grandi e piccini

PASTICCINI DI MANDORLE

I pasticcini alle mandorle......a chi non piacciono?? Facili da preparare e con questa ricetta conquisterete grandi e piccini

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano