L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Piatti Tipici

Sfincione palermitano

30 Luglio 2021 - Visite (74)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    2
  • Cottura
  • Preparazione

Piatto tipico siculo dai sapori mediterranei come la nostra cipolla di Tropea, che se pur non comunemente usata nel palermitano io la preferisco, e l'inconfondibile sapore della sarda salata.

INGREDIENTI

STRUMENTI

PROCEDIMENTO

Nella planetaria inserite 300g di farina 00 del totale, 300ml acqua, lo zucchero e il lievito di birra e azionate il gancio a foglia per alcuni minuti. 

L'impasto deve essere privo di grumi. Aiutandovi con la spatola in silicone ripulite i bordi della ciotola. Coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa 2 ore temperatura ambiente. 

L impasto deve essere triplicato di volume. 

A questo punto cambiate gancio, utilizzando quello per impasto e aggiuntete la restante farina, acqua, sale e per ultimo l'olio extra vergine di oliva. Lavorate per circa 20 minuti. L'impasto deve essere liscio e ben incordato. Quindi coprite nuovamente con pellicola trasparente e lasciate lievitare per circa 3-4 ore in base alla temperatura dentro casa. 

L'impasto sarà pronto quando lo vedrete triplicato. 

Nel frattempo prendete le sarde salate e togliete tutto il sale in eccesso. Ci serviranno sia per preparare la salsa che per la base del nostro sfincione. 

Tagliate a listarelle le cipolle e spezzettate all'interno 3 sarde salate e aggiungete circa un bicchiere d'acqua, ci servirà per far ammorbidire la cipolla e renderla più digeribile. Fate cuocere a fiamma bassa finché non si sarà assorbita tutta l'acqua. 

Quando la cipolla si sarà ammorbidita, aggiungete la polpa di pomodoro e aggiustate di sale e pepe. Fate cuocere sempre a fiamma bassa finché il sugo non si sarà ristretto. 

A questo punto trasferite la salsa in una ciotola e lasciate raffreddare. 

Tagliate a cubettini il cacio cavallo. 

Stendete quindi l'impasto su una teglia o direttamente nella placca forno e aggiungete i pezzetti di caciocavallo e di sarda salata aiutandovi con le dita cercate di inserirli dentro l'impasto. 

Quindi aggiungete subito dopo la salsa di pomodoro e cipolle e poi spolverate con abbondante pangrattato e lasciate lievitare per circa 2 ore. 

Trascorso il tempo di lievitazione, aggiungete, a filo, dell'olio extra vergine di oliva e dell'origano. 

Non vi resta che infornare il vostro sfincione in forno statico preriscaldato a 220/250 gradi per circa 20 minuti.

Sfornate lo sfincione e fate raffreddare qualche secondo. 

Adesso è pronto per essere gustato in tutta la sua soffice bontà.

CONSIGLI DELLO CHEF

Gustatelo ancora tiepido, apprezzerete ancora di più i sapori e i profumi che solo questo piatto può darvi. Buon appetito 😉

Ingredienti utilizzati in questa ricetta

Strumenti utilizzati in questa ricetta

 

Libri consigliati

IL MESTIERE DEL FOOD BLOGGER
Sei o conosci appassionati di cucina che cercano lavoro o che vorrebbero cambiare quello che hanno?

Food blogger

Lucia Manuela Carrara
Sono una mamma di due piccole pesti con una grande passione per la cucina e la pasticceria. Cerco sempre di ritagliarmi un momento per mettermi ai fornelli ed impastare, perché mi rilassa e mi rende felice.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

POLPETTE DI SARDE

Questo piatto, nato dalla tradizione palermitana, lo porto spesso in tavola. Per la sua facilità di esecuzione e per la sua bontà conquista grandi…
Melanzane alla principessina

MELANZANE ALLA PRINCIPESSINA

Tempo di melanzane e quindi obbligo a preparare questo piatto: le Melanzane alla Principessina. Ricetta tramandata da mamma in figlia per non perdere le…

ARANCINI TRADIZIONALI MODICANI

Arancino/a, Arancine/i. Chiamateli come volete tanto il prodotto non cambia.Vengono preparati in tutte le provincie siciliane,ed ognuno ha il suo metodo e ricetta. Questa…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano