L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Primi piatti

BUCATINI CHI SARDI E I VRUOCCULI (BUCATINI CON SARDE E CAVOLFIORE)

15 Febbraio 2017 - Visite (482)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

Questo piatto è una variante della rinomata pasta con le sarde e finocchietti, i quali vengono sostituiti dal cavolfiore o per meglio dire "vruocculu" (broccolo siciliano) come lo chiamiamo  noi palermitani, anche se devo dire il cavolfiore romano che ho usato questa volta lo sostituisce egregiamente. Piatto molto saporito per il gusto del cavolfiore a cui verrà aggiunto l’aroma dei pinoli e la nota dolce dell’uvetta, ma soprattutto dalle sarde che fanno di questo piatto un piatto completo

INGREDIENTI

350 gr Bucatini
250 gr Sarde
400 gr Cavolfiore lessato
1 cucchiaio Passolina e pinoli
1 Cipollina fresca
1 bustina Zafferano
q.b. Sale
q.b. Pepe
2 cucchiaio Olio extravergine di oliva
3 Acciughe sott'olio
1 bicchiere Acqua calda

PROCEDIMENTO

Il condimento di questi bucatini è semplicissimo e veloce da fare,  solo la preparazione degli ingredienti di base vi porta un pò di tempo

Cominciamo dalle sarde che devono essere pulite e deliscate mentre mettiamo a lessare il cavolfiore

in tegame facciamo appassire il cipollotto con l'olio, unire la passolina e pinoli, i filetti di acciughine  che faremo sciogliere

aggiungiamo le sarde

facciamo insaporire , aggiungiamo il cavolfiore, aggiustiamo di sale pepe

aggiungiamo 1 bicchiere di acqua calda dove abbiamo sciolto lo zafferano

nell'acqua di cottura del cavolfiore far cuocere i bucatini ,condire ...e buon appetito

 

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

NIDI DI SPAGHETTI AL FORNO

I nidi di spaghetti sono  dei croccanti e buonissimi cestini dove è possibile inserire un ripieno a piacere all'interno e servirli come antipasto o…
Spaghetti con Tonno

SPAGHETTI CON TONNO

Gli Spaghetti con Tonno rappresentano una ricetta classica della cucina italiana, molto facile da realizzare, ancora di più se la fate con GIOTTO Con…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano