L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Primi piatti

BUCATINI CON TENERUMI, PANCETTA, UVA PASSA E PINOLI, MOLLICA BRUSTOLITA.

28 Settembre 2016 - Visite (1367)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

È un primo piatto molto gustoso ed in pieno stile della cucina siciliana.

Tipico l'utilizzo dei tenerumi, delle acciughe sott'olio, l'uva passa, passolini e la mollica brustolita.

I tenerumi sono le foglie delle zucchine c.d. " serpente " che in Sicilia sono molto utilizzati.

INGREDIENTI

300 gr Bucatini
1 mazzetto Tenerumi
70 gr Pancetta
q.b. Uva passa
q.b. Pinoli
q.b. Concentrato di pomodoro
q.b. Sale
q.b. Olio evo
1 q.b. Cipolla
2 Filetti di acciuga

PROCEDIMENTO

Dopo puliti e tagliati cuocere i tenerumi con un pò di acqua e sale.

In una padella soffriggere leggermente mezza cipolla con olio EVO e qualche filetto di acciughe,  sciogliendo a fuoco lento. Aggiungere del concentrato di pomodoro preparato in casa e sciogliere con l'acqua dei tenerumi. Aggiungere la pancetta e lasciare cuocere un pò. Se si preferisce la pancetta croccante, aggiungerla e soffriggerla prima del concentrato (il piatto della foto è stato preparato così).
Mettere l'uva passa ed i pinoli e continuare un pò la cottura, aggiungendo ancora acqua dei tenerumi.
Alla fine aggiungere i tenerumi tagliuzzati ed aggiustare di sale e pepe o peperoncino (a piacere ).
A parte brustolire la mollica con un pò d'olio e di sale, da aggiungere alla pasta dopo l'impiattamento.

CONSIGLI DELLO CHEF

Se si utilizza il concentrato di pomodoro preparato in casa, il gusto di questo primo avrà sicuramente un valore aggiunto notevole.

Oltre la mollica brustolita, può aggiungersi anche granella di nocciole o di mandorle tostate.

Food blogger

Ina Buttitta
E ora ci sono anch'io. Sono un'impiegata, ma adoro da sempre creare con fantasia. Quale posto migliore se non la cucina. Ero ancora una ragazza quando ho cominciato a frequentare la cucina e preparare piatti rubando idee per le ricette da un libro di mia madre, soprattutto per le feste. La soddisfazione maggiore è vedere i piatti vuoti ed i volti soddisfatti. Le mie cavie? La mia famiglia, ma non si lamentano di certo... anzi!!!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano