L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Piatti unici

CAPONATA DI PESCE SPADA

26 Agosto 2017 - Visite (542)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

Chi non conosce La caponata di melanzane!! forse non tutti sanno però che si può fare anche la caponata di pesce spada ….e melanzane!! Si perchè dovete sapere che della caponata solo in Sicilia esistono più di 30 varianti, tutte meritevoli del titolo di “Caponata originale”…tendenzialmente però quando nel resto d'Italia si parla di caponata  siciliana ci si riferisce alla versione palermitana di questa pietanza, appunto quella di melanzane. Si dice che il nome caponata derivi dal pesce "lampuga" che due-tre secoli fa veniva chiamato, appunto, capone, da quì si suppone l'origine del nome.Nel 1700 il pesce capone  veniva servito nei pranzi dell’aristocrazia siciliana. La sua carne è pregiata ma decisamente asciutta, quindi per poterla gustare meglio veniva accompagnata da una salsina in agrodolce che ne esaltava le caratteristiche. Le influenze spagnole, inoltre, portavano spesso ad aggiungere nella pietanza anche polpo e molluschi vari, componendo quindi una sorta di “insalata di mare”. Visto l’alto costo del pesce, nelle cucine povere si sostituì la lampuga con le verdure di stagione, utilizzando la stessa salsina agrodolce.  Come spesso accade, oggi quando parliamo di caponata ci riferiamo alla versione “povera” del piatto, ma non possiamo dimenticare la bontà della sua più ricca versione.. oltre alla versione con il capone e il polpo esiste una versione con il pesce spada . Non potete capire che goduria... un piatto completo da leccarsi i baffi, uno di quei piatti che la "scarpetta" è d'obbligo... chi ama l'agrodolce non può perdersi questo piatto così delizioso.... dopo il primo assaggio.. penserete già a quando lo  preparerete nuovamente

INGREDIENTI

800 gr Pesce spada
500 gr Melanzane
1 Cipolla
1 Costa di sedano
100 gr Olive verdi denocciolate in salamoia
2 cucchiaio Capperi
300 gr Polpa di pomodoro
1 scatola Concentrato di pomodoro
150 ml Aceto bianco
1 cucchiaio Zucchero
Olio extravergine d'oliva
q.b. Olio di semi di girasole
q.b. Sale
q.b. Pepe

PROCEDIMENTO

La caponata non è difficile da preparare, chi la conosce sa già come procedere, la variante con il pesce spada non ha nulla di diverso che l'aggiunta di un ingrediente, appunto il pesce spada.

Lavate e asciugate le melanzane, quindi tagliatele cubetti e mettetele in uno scolapasta; cospargetele di sale e mettetevi sopra un piatto e qualcosa di pesante,  lasciatele per almeno 30 minuti.Nel frattempo lavate le fette di pesce spada e tamponatele con della carta assorbente; eliminate la pelle e tagliate il pesce a dadini

Eliminate il sale dalle melanzane lavandole, strizzatele leggermente e asciugatele con della carta assorbente,procedete quindi a friggere le melanzane e quindi il pesce

Lavate il sedano, tagliatelo a pezzetti e scottatelo per 5 minuti in una pentola con acqua in ebollizione, quindi scolatelo. Appassire la cipolla nell'olio, aggiungete il sedano, le olive, i capperi

la polpa e il concentrato di pomodoro, aggiungere 2 mestoli di acqua calda, regolate di sale e di pepe.

coprite e lasciate cuocere per circa 10 minuti,aggiungete il pesce e le melanzane fritte, mescolate con cura poi aggiungete mezzo bicchiere di aceto dove avrete precedentemente sciolto 1 o 2 cucchiai di zucchero ( come più è affine al vostro palato); mescolate e lasciate parzialmente evaporare, rigirate brevemente e spegnete il fuoco.

versare la caponata di pesce spada in una ciotola per farla raffreddare completamente. Vi consiglio di prepararla con un giorno di anticipo, in modo che i sapori si amalgamino per bene Conservatela in frigorifero e ricordate che la caponata si serve sempre a temperatura ambiente, mai calda.

Buon appetito!

 

 

 

 

CONSIGLI DELLO CHEF

Prima di servire, tostare leggermente delle mandorle a lamelle e  se gradite per guarnire il piatto spolverizzate anche con cacao,  mettendo delle piccole porzioni dentro dei coppapasta, renderà il vostro piatto più elegante e darà quel quid in più di raffinatezza

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricette correlate

TORTINO DI RISO SEPPIE E PISELLI

Avevo già notato la bellezza di questo piatto,ma temevo la difficoltà a realizzarlo. Poi, come per telepatia mi viene suggerito da un amico..allora era…

INSALATA DI PATATE ARRICCHITA

L’insalata di patate arricchita, nonostante il suo nome, è un piatto unico, perchè contiene i carboidrati delle patate, le proteine del formaggio e le…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano