L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Antipasti

FOCACCIA TONNO E SCAMORZA

7 Aprile 2016 - Visite (478)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    10
  • Cottura
  • Preparazione

La focaccia tonno e scarmoza è una delle tante fantastiche ricette del grande maestro Luca Montersino. E' un'ottima soluzione per la cena, ma anche per un pic nic fuori porta. La bontà del tonno si sposa molto bene con la scamorza e la salamoia versata sulla superfice della focaccia rendono il tutto leggermente croccante, ma allo stesso tempo morbido e gustoso. Vi consiglio davvero di provarla, anche perchè non richiede lunghi tempi di lievitazione. Sarà un successone, garantito.

INGREDIENTI

150 gr Scamorza
180 gr Tonno sott'olio
5 gr Miele
15 gr Sale
5 gr Lievito di birra
35 gr Olio extravergine di oliva
240 gr Acqua
50 gr Semola di grano duro
375 gr Farina 00

PROCEDIMENTO

Fare l’impasto mettendo nella planetaria (o in una ciotola capiente) la farina, la semola, il lievito di birra, il miele e iniziare ad impastare il tutto aggiungendo l’acqua tiepida (225 g) poco alla volta, infine mettere l’olio extravergine di oliva (20 g) e il sale (10 g) mescolati insieme) e impastare ancora bene il tutto.
Formare due palle con l’impasto, una più grande e una più piccola e lasciarle lievitare per 30’.

Poi stendere la palla di pasta più grande con il mattarello e foderare una tortiera precedentemente unta, facendo attenzione a far fuoriuscire la pasta dai bordi e segnare bene i lati.

Bucherellare il fondo con una forchetta, lasciare quindi riposare 10’.

Versare nella teglia foderata di pasta il tonno, scolato dell’olio.

Mettere poi sopra la scamorza tagliata a fettine. Stendere la pallina di pasta più piccola e metterla sopra coprendo la focaccia e chiudiamo bene tutti i bordi, togliendo la pasta in eccesso.

Bucherellare la superficie con una forchetta, versare sopra la salamoia fatta mescolando l’acqua (15 g) con il sale (5 g) e l’olio extravergine di oliva (15 g).

Lasciare lievitare un’ora e mezza circa, poi infornare a 180°C fino a che la superficie sarà bella dorata. Circa 30’.

12814641_10204102038471774_1339466129029989644_n12814734_10204102035831708_6744342778224653671_n

CONSIGLI DELLO CHEF

Buona appena sfornata, ma non dispiace neanche tiepida o addirittura fredda

Food blogger

Luisa Pontillo
Mi chiamo Luisa Pontillo e vivo a Grassano, un piccolo paese della Basilicata in provincia di Matera. Sono un’insegnante esperta di lingua inglese e mi occupo soprattutto di certificazioni linguistiche, ma sono anche moglie e mamma di Chiara, una ragazzina di 13 anni. Sono una camperista e amo viaggiare per conoscere e scoprire nuovi posti, dolci e piatti da poter poi riprovare e riproporre a casa e con gli amici. Sono sempre in movimento (non mi fermo mai) e soprattutto sempre pronta ad impastare. Il mio hobby? La pasticceria dolce e salata. Sin da bambina mi divertivo ad aiutare mia nonna materna (ora 95 anni) in pasticceria e questa passione non mi ha più abbandonata, anzi mi segue anche nella professione di insegnante; infatti ai miei studenti, a fine anno scolastico, propongo sempre una simulazione dell’English Tea time durante il quale ci cimentiamo nella preparazione di dolci tipici inglesi.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

STRACCHINO FRESCO FATTO IN CASA

Da qualche tempo ho scoperto una nuova passione,quella del formaggio fatto in casa, dopo qualche prova e qualche sbirciatina qua e là  lo stracchino…

CIAMBELLINE

Questa ricetta me l'ha fatta conoscere mia cugina Giusy e l'ho amata subito..è una pasta briosc con cui faccio anche la rosticceria siciliana,  ma…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano