L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi piatti

FRITTATA DI ALBUMI E SPINACI CON FINOCCHI GRATINATI

20 Gennaio 2017 - Visite (684)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    2
  • Cottura
  • Preparazione

La frittata di albumi è una ricetta molto utile quando si vogliono riciclare gli albumi da altre  preparazioni che richiedono invece l'utilizzo dei soli tuorli, come accade per numerosi dolci, a partire dalla crema pasticcera.  Gli albumi sono piuttosto leggeri ed insapori, per questo è bene aggiungere un altro ingrediente  a definire meglio il sapore del piatto e io ho scelto gli spinaci  ,completando con un contorno di finocchi gratinati .

INGREDIENTI

4 Albumi
2 mazzetto Spinaci
q.b. Grana padano
q.b. Pangrattato
2 Finocchi
q.b. Sale
q.b. Pepe
q.b. Aglio in polvere

PROCEDIMENTO

La prima cosa da fare è preparare gli spinaci .Lavati e cotti li insaporisco con aglio granulare,olio e pepe

Mentre gli spinaci raffreddano, prepariamo i finocchi che puliamo,  affettiamo e sistemiamo nella leccarda del forno con carte forno, spolverizzando con una miscela di grana e pangrattato,sale,  pepe

e un filo di olio ,poi mandiamo in forno il tempo che si ammorbidiscono e prendano una leggera doratura,circa una decina di minuti

 

possiamo mettere contemporaneamente in forno il nostro preparato per la frittata . Gli albumi vanno leggemente sbattuti e messi in una pirofila con carta forno,dove andremo ad inserire anche gli spinaci. La frittata cuocerà circa cinque minuti più dei finocchi,quando la vedrete dorata verificate la cottura con la prova stecchino, come si fa con le torte

fate intiepidire prima di servirla

 

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

POLIPETTI MURATI (IN UMIDO)

Polipetti "murati" , cioè in umido, chiamati così probabilmente perché vengono cotti con il coperchio, rilasciando tutto il loro sapore e profumo nella pietanza.…

FALSO MAGRO

E' chiamato "Falso magro" perchè in apparenza sembra un classico rollè leggero.Questo arrotolato di manzo ,invece è un secondo piatto ricco e saporito,tipico della…

SARDE IMBOTTITE.

Sono molto legata a questo piatto per le sensazioni che mi risveglia ogni volta che lo faccio e lo gusto. Sensazioni olfattive , degustative…
involtini di spigola al pistacchio involtini spiedino pistacchi pistacchio spigola branzino

INVOLTINI DI SPIGOLA AL PISTACCHIO

Oggi vi proponiamo questa semplice ricetta per preparare gli Involtini di spigola al pistacchio La spigola o branzino è un pesce la cui carne dal…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano