L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi di pesce

GAMBERI IN CROSTA DI MANDORLE SU ROST DI PATATE

4 Ottobre 2020 - Visite (161)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    2
  • Cottura
  • Preparazione

I gamberi sono dei crostacei dal sapore delicato e trovo si sposino benissimo con contrasti forti ma senza alterarne la delicatezza.

Stavolta ho voluto preparare una panatura alle mandorle da accompagnare con miele e crema di aceto balsamico, e qui ci sta un buonissimo vino che già conosciamo di MISSION18, chiaramente un bianco, Or un Fiano di Avellino, che mi richiama il miele così come ci insegna la storia di questo vino, il dolce profumo dell’uva richiama a se sciami di api… ed è poesia di sapori...

INGREDIENTI

STRUMENTI

PROCEDIMENTO

Prima di tutto ho preparato un rosti di patate sottilissimo come letto per i nostri gamberi

Aiutandomi con il mio Minipimer multiuso ho tagliato le patate a bastoncini sottilissimi e le ho salate. Ho messo sul fuoco medio una Padella con un filo d’Olio extravergine d'oliva, appena riscaldata ho adagiato uno strato di patate sottilissimo...

Patate a julienne

 

...e fatto cuocere 4 minuti per lato.

Patate a Julienne cotte

 

Passiamo ai gamberi, priviamoli della testa e del carapace, lasciando solo la coda che ci servirà per aiutarci nella panatura, fate attenzione all’intestino che dovete sfilare insieme alla testa.

Una volta puliti passiamo alla preparazione della pastella:

In una Bowl d'acciaio mettiamo la farina, l’olio il sale e l’acqua, sbattiamo energicamente con una Frusta fino ad ottenere un composto omogeneo ma non troppo liquido.

Sempre con l'aiuto di un Minipimer ,trituriamo grossolanamente le Mandorle e le uniamo al pangrattato.

Gamberi in pastella

 

Ora prendiamo un gambero dalla coda e lo immergiamo nella pastella e poi nella granella facendola aderire completamente alla pastella, lo adagiamo su un Piatto e procediamo con gli altri.

Gamberi da pastellati

 

Una volta pronti, mettiamo metà di questi un una Wok...

Cottura dei gamberi in pastella

 

...e li copriamo con l’olio per friggere.

Gamberi pastellati fritti

 

Copriamo con il magic cooker e accendiamo a fiamma alta.

Coperchio Magic Cooker

 

Appena fuoriesce il vapore dai fori impostiamo il timer a 3 minuti. A tempo scaduto spegniamo la fiamma e aspettiamo qualche secondo prima di togliere il coperchio...

Cottura dei gamberi su wok

 

...giriamo i gamberi copriamo e accendiamo di nuovo il fuoco.  Impostiamo il Timer a 2 minuti.

Per la seconda frittura dobbiamo ridurre i tempi visto che l’olio è già caldo.

A questo punto passiamo alla composizione del piatto e guarniamo il tutto con Aceto balsamico e gocce di Miele d'Arancio. Accompagniamo con il nostro Or , Fiano di avellino, di MISSION18 freddissimo dal sapore acido ma di grande struttura  e lasciamoci travolgere dalle emozioni che la nostra terra ci regala. Assaporando arte e poesia anche seduti a tavola con una complicità raffinata tra cibo e vino.

Gamberi in crosta di mardorle e patate

Ingredienti utilizzati in questa ricetta

Aceto Riserva diamante

Strumenti utilizzati in questa ricetta

Libri consigliati

Rinnova il tuo modo di cucinare con i prodotti Magic Cooker
Un mondo di strumenti innovativi per tutte le tue ricette

Food blogger

florinda tegazzini
Sono mamma di tre splendidi bambini e da quando sono nati mi dedico a loro a tempo pieno. Ho sempre avuto una passione per la cucina. Ma con il tempo ho capito che avere nel cuore qualcuno di importante che riempie i pensieri quando cucini, secondo me, è l'ingrediente segreto per ogni piatto di successo. Perché devo dire che da quando ci sono loro nelle mia vita i miei piatti hanno raggiunto quel sapore in più che prima non avevano e loro lo confermano mangiando sempre tutto con gusto e riempiendomi di complimenti! ed è la soddisfazione più grande che una mamma/cuochina possa mai avere. Spero di trasmettere a tutti voi quello che ho imparato da mia madre, ma soprattutto sbagliando e inventando perché cucinare è un'arte, è creatività, è passione è sbagliare ed imparare.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Commenti

  1. 5 Ottobre 2020

    Diego Galloro

    Voglio provarli sembrano ottimi complimenti!

    Rispondi
  2. 5 Ottobre 2020

    florinda tegazzini

    anche molto semplici quando li fai fammi sapere

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

SARDE IMBOTTITE.

Sono molto legata a questo piatto per le sensazioni che mi risveglia ogni volta che lo faccio e lo gusto. Sensazioni olfattive , degustative…

PARMIGIANA DI PESCESPADA

Con il bel tempo la voglia di fare grandi (e lunghe) mangiate non se ne ha molta voglia.. Molto meglio un piatto unico e…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano