L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Cocktail

MOJITO

13 Luglio 2016 - Visite (1258)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    1
  • Preparazione

Cari lettori e amici di cuor di cucina,

oggi vi parlerò di uno dei cocktail’s estivi più richiesti nei bar di tutto il mondo: Il Mojito.

Questo drink dalle cubane origini ha una storia antica anche se incerta. La leggenda narra che intorno al XVI secolo, il famonso bucaniere inglese Sir Francis Drake, inventò una bevanda composta da una birra di melassa (l’equivalente di un rum giovane di bassa qualità), lime, acqua e zucchero raffinato, il tutto unito ad una tipica erba mentastra che veniva chiamata “hierbabuena” (una tipologia di menta locale).

Intorno al XIX secolo, la società Bacardi riportò in vita questo drink, che però conobbe una maggiore popolarità solo nel ‘900.

Varie teorie esistono sull'etimologia del nome, tra cui la più famosa che vedrebbe risalire il nome dal termine vudù “mojo”, che significa “incanto” o “incantesimo”.

Preparare un buon Mojito è una cosa abbastanza semplice, ma,  a causa di teorie, storielle e cattive idee di marketing si tende a pensare al Mojito come un cocktail “pestato”, dove menta e lime vengono triturati in una mistura dall’ambiguo sapore, addolcito da una quantità considerevole di zucchero di canna bruno e servito con varie tipologie di rum e ghiaccio tritato. Diffidate da questi ultimi! Il Mojito appartiene a quella tipologia di cocktail’s chiamati “Julep” (a base di menta fresca) ed è composto da un rum giovane (non più vecchio di 3 anni), succo di lime fresco, zucchero di canna raffinato, soda e menta, servito con ghiaccio grosso.

 

INGREDIENTI

5 cl Rum
3 cucchiaino Zucchero di canna
3 cl Lime
10 foglie Menta
4 cl Top di soda water

PROCEDIMENTO

Il procedimento è un vero e proprio rituale:

In tumbler alto (di tipologia “collins”), versare lo zucchero di canna raffinato ed il succo di lime. Successivamente prendete le foglie di menta ed accartocciatele all'interno del palmo di una mano aiutandovi con le dita dell'altra, questo, non solo vi aiuterà ad inserirle con più facilità all'interno del bicchiere, ma, soprattutto, farà sprigionare i primi olii essenziali, che andranno ad aromatizzare il cocktail. Aggiungete un goccio di soda e, con l'aiuto di un cucchiaio o di un pestello, fate in modo che i grani dello zucchero sfreghino la superficie delle foglie di menta, così che, i graffi prodotti, portino all'apice il valore aromatico della menta stessa (ricordate di non pestare o spaccare le foglie di menta, questo potrebbe far emergere il sapore amaro della pianta, mentre a noi servono soltanto gli oli contenuti nelle foglie). Ottenuto un composto omogeneo, versate il rum continuando a mescolare. Inserite il ghiaccio grosso ed infine colmate con soda water o acqua frizzante. Un'ultima mescolata finale ed il vostro Mojito è pronto per essere servito. Guarnire con una bella cima di menta ed una rondella di lime e ricordate che un buon cocktail deve essere bello da vedere, buono da odorare ed ottimo da gustare.

CONSIGLI DELLO CHEF

Bevete sempre responsabilmente e non esagerate.

Buona giornata e buon Mojito a tutti

Food blogger

Francesco Mauro
Barman e conduttore su www.cuordicucina.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

DAIQUIRI

Cari amici di Cuor di Cucina oggi voglio parlarvi del Daiquiri, drink apprezzato in tutto il mondo per la sua semplicità. Si narra che…

MOSKOW MULE

Ciao a tutti gli amici di cuor di cucina e ben approdati in questo nuovo articolo dedicato al buon bere. Oggi vi parlerò di…

AMERICANO COCKTAIL

La storia di questo Cocktail è pressoché ignota, di certo c’è che nasce intorno alla fine del 1800. Tra le tante storie molti vogliono…

SOUR MEDITERRANEO

Questo è un drink che mi sta molto a cuore, da qui ho appreso l’arte del miscelare "consapevole" e dell’accostamento di odori, sapori e…

JOHN COLLINS

Cari amici di cuor di cucina, ben trovati nuovamente su “Drink Experience”. Come sempre parliamo di cocktail’s e, come sempre, vi consiglio uno dei…

Prodotti in evidenza