L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Sicilia

PASTIERI DI CARNE

31 Ottobre 2016 - Visite (2860)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    1
  • Cottura
  • Preparazione

Nell'antica tradizione culinaria di Modica,questo antipasto veniva preparato nel periodo pasquale , perché si utilizzava la carne di agnello insieme al riso bollito.Oggi si prepara tutto l'anno e fa parte della "rosticceria modicana" . Botteghe alimentari che vendono "scacce,arancini,calzoni ripieni di verdure,ecc.Viene anche servito in tavola,dalle trattorie, come antipasto,ma non viene piu' utilizzata la carne di agnello,bensì quella trita ,che puo' essere mista o bovina,sempre abbinata in metà dose con il riso bollito.In questa ricetta viene utilizzata solo la carne trita di bovino.

INGREDIENTI

500 gr Farina di semola
2 pizzico Bicarbonato di sodio
1 cucchiaino Succo limone
150 ml Acqua
1 cucchiaino Sale
700 gr Carne tritata
5 Uova
1 Aglio
2 cucchiaio Prezzemolo tritato
4 cucchiaio Pangrattato
50 gr Formaggio grattugiato
4 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
q.b. Sale
q.b. Pepe nero
q.b. Noce moscata

PROCEDIMENTO

Sciogliere in 50 ml. di acqua 1/4 di cucchiaino di  bicarbonato di sodio con il limone, unirlo alla farina con il sale e 100 ml.di acqua,impastare e se necessita aggiungerne altra  un po' per volta ,l'impasto deve risultare duro,fare riposare la pasta per 15 minuti.

Tostare 2 cucchiai di pangrattato con un pizzico di sale e lasciarlo intiepidire.Condire la carne con l'aglio e il prezzemolo triti,1 cucchiaino scarso di sale, 4 cucchiai di olio e.v.o. ,una spolverata di pepe nero e noce moscata.
Unire il formaggio , 4 uova e 2 cucchiai di pangrattato,mescolare e amalgamare il pangrattato tostato.
Stirare la sfoglia sottile e con l'aiuto di un sottotazzina da caffè,ricavare dei cerchi,porre al centro il composto e chiudere a fagottino.
Sbattere l'uovo rimasto allungandolo con un po' d' acqua,versarne all'interno di ognuno 1 cucchiaino
il resto spennellarlo nei bordi.Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti circa e servire

Food blogger

Lauretta Corrado
Salve,sono Corrado,nato e cresciuto a Modica,da qualche anno mi sono trasferito ad Alba (cn)dove lavoro come operaio specializzato in Ferrero occupandomi dell' Estathè in bicchiere.Ho portato con me oltre la passione, che ho da tanti anni, di cucinare, anche le antiche ricette tramandate da generazione.La mia è una cucina amatoriale, che si basa principalmente su tutto cio' che di buono possa offrire l'arte culinaria della Contea di Modica ( e non solo )una cucina povera ma ricca di gusto, e tramite i blog e i social sto condividendo questa mia passione.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

CACIO CAVALLO ALL’ARGENTIERA

Questa è un' antica ricetta palermitana che ha  al centro l’odore, “u ciavuru”. C’è un’antica leggenda che narra che nel quartiere di Palermo dell’Argenteria,…

CONFETTURA DI ZUCCHINA LUNGA

Non conoscevo questo tipo di marmellata fino a quando mio marito parlando di  antichi sapori  non mi parlò delle "Maria Stuarda". E' stata una…

CUCCÌA SICILIANA

La cuccìa è una preparazione tipica siciliana.E' piatto a base di grano bollito e ricotta di pecora o crema di latte bianca o al…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano