L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Primi piatti

RAVIOLI DI CARNE TRIANGOLARI

3 Gennaio 2017 - Visite (269)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    5
  • Cottura
  • Preparazione

Per il pranzo domenicale preferisco sempre preparare qualcosa di diverso dal solito; tutti in casa siamo amanti della pasta ripiena e proprio per questo ho vari stampi/forme per ravioli, ma questa volta ho utilizzato una fantastica ravioliera a forma di triangolo, facilissima da usare ed elegante nel risultato, che ve ne pare?

INGREDIENTI

300 gr Macinato di manzo
20 gr Sale
1 tazzina Olio extravergine d'oliva
1 spicchio Aglio
5 Uova
150 gr Mozzarella
50 gr Grana padano grattugiato
500 gr Semola di grano duro
1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
150 gr Acqua

PROCEDIMENTO

15697210_10205838461121255_6114276310638902721_n

 

Procedimento  per la pasta

Impastare la semola di grano duro, 3 uova, 1 cucchiaio di olio evo, 10 g sale e 150 g circa acqua fino ad avere un composto liscio ed omogeneo, che faremo riposare, avvolto nella pellicola trasparente, 30 ' in frigorifero.

Nel frattempo prepariamo il ripieno.

Procedimento per il ripieno

Far soffriggere lo spicchio d'aglio nell'olio, poi inserire il macinato e farlo cuocere 5', salare e far raffreddare.

Inserire la carne nel mixer insieme alla mozzarella sgocciolata e tagliata a pezzi, le 2 uova, e il formaggio; far amalgamare bene il composto e tenere da parte.

Stendere la pasta con la macchinetta ('nonna papera') e aggiungere la semola secondo necessità. Io la passo per 7/8 volte al n.3 e poi la sfoglia la faccio al n. 8.

A questo punto prendere la ravioliera spolverizzarla con la semola e stendere la sfoglia inserire il ripieno negli spazi e poi sovrapporre un'altra sfoglia. Spolverizzare ancora con la semola, pressare per far aderire l'altra sfoglia con un mattarellino, capovolgere e tagliare i triangolini di ravioli.

Naturalmente potete condirli come più vi piace con e senza sugo; i miei, visto che sono per il pranzo domenicale, li condirò con un ragù con spezzatino di vitello.

15697210_10205838461121255_6114276310638902721_n 15665468_10205838460521240_5172148825813265607_n

Buon appetito a tutti!

CONSIGLI DELLO CHEF

Volendo, se i ravioli sono troppi, potete anche congelarli: li congelate dapprima su un vassoio e poi dopo un paio di ore li potete mettere nelle buste per congelare.

Food blogger

Luisa Pontillo
Mi chiamo Luisa Pontillo e vivo a Grassano, un piccolo paese della Basilicata in provincia di Matera. Sono un’insegnante esperta di lingua inglese e mi occupo soprattutto di certificazioni linguistiche, ma sono anche moglie e mamma di Chiara, una ragazzina di 13 anni. Sono una camperista e amo viaggiare per conoscere e scoprire nuovi posti, dolci e piatti da poter poi riprovare e riproporre a casa e con gli amici. Sono sempre in movimento (non mi fermo mai) e soprattutto sempre pronta ad impastare. Il mio hobby? La pasticceria dolce e salata. Sin da bambina mi divertivo ad aiutare mia nonna materna (ora 95 anni) in pasticceria e questa passione non mi ha più abbandonata, anzi mi segue anche nella professione di insegnante; infatti ai miei studenti, a fine anno scolastico, propongo sempre una simulazione dell’English Tea time durante il quale ci cimentiamo nella preparazione di dolci tipici inglesi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

CESTINI DI PASTA ALLA NORMA LIGHT

Questo primo piatto l'ho realizzato uno di quei giorni che costretta a preparare piatti semplici e poco calorici....perchè si sa bene quanto la cucina…

RISOTTO AGLI ASPARAGI

Gli asparagi sono piante erbacee ricche di fibre, vitamine e sali minerali. Hanno poche calorie perchè costituiti principalmente da acqua. In questa ricetta ho…

BUSIATE TERRA-MARE

Questa preparazione somiglia molto al classico pesce spada e melanzane ma l'aggiunta del pesto verde ne cambia completamente il sapore.

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano