L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi piatti

TACCHINO ARROSTO AL VINO ROSSO

24 Marzo 2017 - Visite (1699)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    6
  • Cottura
  • Preparazione

Morbido al taglio e ottimo al palato, questo tacchino arrosto sorprenderà per il suo gusto particolare che si completa con una riduzione al vino rosso, derivata dal liquido di macerazione dove il tacchino ha  riposato per diverse ore. La sua preparazione non è per nulla difficile e proprio grazie alla sua semplicità, porterete in tavola un secondo delicato e adatto a tutte le occasioni.

Vi spiego come prepararlo 🙂

 

INGREDIENTI

2 Cosce di tacchino
1 litri Vino rosso
1 cucchiaino Frumina
q.b. Sale
q.b. Burro
q.b. Cannella in polvere
q.b. Farina di pistacchio
q.b. Aglio in polvere
q.b. Chiodi di garofano
q.b. Zucchero di canna
q.b. Foglie di alloro

PROCEDIMENTO

Prendiamo le cosce di tacchino e mettiamole in una grande terrina che possa contenerle abbondantemente e copriamole con il vino rosso.

 

Ora aggiungiamo gli aromi: cannella, aglio in polvere, chiodi di garofano in polvere (stabilite la q.tà in base ai vostri gusti personali, ma fate in modo che prevalga la cannella) e le foglie di alloro

 

Mescolate bene e  fate delle incisioni sulle cosce di tacchino con un coltello affilato e lasciate macerare le cosce per 7 ore circa, quindi preparate di mattina se volete mangiare l'arrosto per cena

Passato il tempo, togliete le cosce dalla macerazione e mettetele in una rostiera. Salate e pepate e  mettete sopra qualche fiocchetto di burro. Coprite ed avviate la cottura a fuoco medio alto, girando di tanto in tanto, con un intervallo di 10/15 minuti per coscia (dipende anche dalla grandezza delle cosce) - io ho usato un tegame antiaderente che si adatta benissimo a questi tipi di cotture - 

 

 

 

Mettete il liquido di macerazione in un tegame e lasciate ridurre ad un 1/3 . A fine cottura aggiungete  il cucchiano di frumina e lo zucchero. Aggiungete zucchero secondo gusto, quindi vi consiglio di assaggiare. Potrete ottenere un gusto un pò più aspro o più dolce ottenendo una sorta di agrodolce che accompagnerà benissimo l'arrosto.

Non appena le cosce saranno ben arrostite e cotte, ancora calde, porzionate e servite sullo specchio di riduzione al vino rosso,  spolverizzando con della farina di pistacchio (o anche granella)

CONSIGLI DELLO CHEF

Al posto della farina di pistacchio per decorare, potete usare granella di mandorle e/o nocciole

Food blogger

Ricette Cuor di cucina
Ricette Sfiziose, particolari e originali, vi basterà seguire i procedimenti indicati e realizzerete piatti davvero meravigliosi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

SARDE A BECCAFICO

Preparare questa ricetta non è difficile, ci vuole solo un pò di tempo per avvolgere le sarde con il condimento. Provatela e fatemi sapere

SARDE A BECCAFICO

Questa delle Sarde a beccafico è una ricetta tipica della sicilia, io ne ho viste molte versioni diverse, anche perché ogni famiglia ha la…

VENTRICELLE ALLA GHIOTTA

Le Ventricelle alla ghiotta si preparano utilizzando la "pancia" , ventresca dello stoccafisso. Lo stoccafisso è merluzzo conservato per essicazione.  Simile al baccalà che è invece…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano