L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Ricette

TORTA FRANGI FRUIT

26 Settembre 2020 - Visite (43)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    8
  • Cottura
  • Preparazione

L'incontro diversi tipi di frutta sia fresca che secca per un'esplosione di gusto e bontà in una allegra e colorata Torta che si scioglie in bocca.

INGREDIENTI

4 Uova
200 gr Farina 00
60 gr Farina di mandorle
40 gr Fecola di patate
200 gr Zucchero semolato
60 ml Olio di semi di girasole
220 ml Panna fresca
1 fiala Aroma mandorla
1 bustina Lievito per dolci
2 Mele smith
2 Noce pesca
400 gr Lamponi freschi
1 Bustine gelatina tortagel
300 ml Succo di arance
30 gr Fecola di patate
30 gr Zucchero semolato
3 Arance

PROCEDIMENTO

  • Predisporre una teglia per crostata con un foglio di Carta Forno.(Per fare aderire bene la Carta alla teglia, si suggerisce di accartocciarla e bagnarla, strizzarla bene, per poi,  molto delicatamente allargarla, facendo attenzione a non romperla, e posizionarla nella teglia facendola aderire bene.)
  • In una ciotola rompiamo le uova, aggiungiamo lo zucchero, una fialetta di aroma Mandorla e iniziamo a mescolare con lo sbattitore elettrico.
  • Aggiungiamo la panna fresca e la farina di mandorle e l’olio. Quindi iniziamo ad incorporare la farina poco alla volta.
  • Uniamo le mele tagliate a pezzetti
  • Infine uniamo il lievito PANE DEGLI ANGELI.
  • Versiamo l'impasto in una teglia da crostata, rivestita di carta forno.

Inforniamo in forno statico a 170 ° per 45 minuti circa, oppure in forno ventilato a 160°  per 45 minuti circa

Passato il tempo di cottura, uscire la teglia dal forno e aspettare il completo raffreddamento del dolce nella teglia stessa.

Nel frattempo, affettare le noce pesca a fette sottili e preparare la Crema:

CREMA

spremere le arance e ricavare 300 ca di succo, che mettiamo in un pentolino insieme a 30 gr di fecola e 30 gr di zucchero.

Mettere sul fuoco e mescolare con una frusta fino all'addensamento della crema.

Togliere dal fuoco e mettere la crema in una ciotola coprendola con un poco di pellicola a contatto con la crema stessa per non farla seccare.

DEFINIZIONE

Quando il dolce è completamente freddo si può scaravoltare  su un piatto da torta.

A questo punto, versare la crema di arance sulla superficie della torta, livellare con una spatolina

e decorare la Torta con i Lamponi e le fettine sottili di Noce Pesche e, infine lucidare con la gelatina

Informazioni sull'autore

Agata De Luca
Sono Agata De Luca, un’anima atterrata forse “per sbaglio” sul Pianeta Terra. Nella vita insegno canto e dirigo un Coro Gospel. Amo l’Arte in tutte le sue forme e ritengo che la Cucina sia una delle più belle nonché più buone forme d’arte. Ho imparato dalla mia mamma le più belle ricette della tradizione siciliana. Ho viaggiato parecchio e dai tanti luoghi visitati ho appreso altri usi, modi di cucinare, e conosciuto spezie che fanno sprigionare profumi e sapori buonissimi. In cucina, come in ogni cosa che faccio, ho capacità creativa e inventiva. Sono molto spirituale: Credo e amo Dio e tutto ciò che popola il Paradiso, sopratutto amo la Madonna e gli Angeli. Delle Persone prediligo chi onora i Valori fondamentali della Vita e chi ha Rispetto per gli animali, gli uomini, e tutti gli esseri creati da Dio. Detesto la maleducazione, la cattiveria, la malafede, l’egoismo e la mancanza di generosità. Non muovo un braccio quindi la mia amica Francesca diventa le mie mani, io resto la mente.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

MAFFIN SALATI AI PEPERONI

Come rendere un aperitivo sfizioso e appetitoso? Così quando il caldo vorrebbe far passare la voglia di cucinare ma sai che nelle sere d'estate…

SPAGHETTI ALLA CARBONARA

Oggi vi propongo una ricetta un po meno light ma senza rinunciare al benessere, la famosissima signora carbonara. Mi discosterò un po dalla versione…

TONNO SOTT’ OLIO

Fare la conserva dal tonno è molto semplice, ma dobbiamo anche seguire dei passaggi obbligatori. È importantissimo quindi sterilizzare per bene i barattoli per…

CAVOLO CAPPUCCIO STUFATO

Un modo diverso di portare in tavola il cavolo cappuccio : " Stufato " con del vino bianco e servito con salsa di soia.

Pubblicità

Ad