L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Piatti unici

SFOGLIA PER RUSTICI

5 Dicembre 2016 - Visite (694)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    8
  • Cottura
  • Preparazione

La sfoglia per poter preparare principalmente  le "Scacce" ma viene utilizzata anche per le "Impanate, Pastizza e Buccati" .

INGREDIENTI

400 gr Farina di semola
1 pizzico Bicarbonato di sodio
200 ml Acqua
1 cucchiaino Sale
mezzo Cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
5 gr Lievito di birra

PROCEDIMENTO

Sciogliere il lievito in 100 ml. di acqua tiepida con il limone spremuto e il bicarbonato, amalgamando tutto alla farina. Sciogliere il sale nell'acqua rimasta e unirlo all'impasto,lavorare per qualche minuto e aggiungere l'olio.Continuare a lavorare la pasta fino a quando risulta liscia e morbida ( se necessita aggiungere altra acqua tiepida o farina ( l'impasto non deve essere molle) e farla riposare per 15 minuti.

 

Food blogger

Lauretta Corrado
Salve,sono Corrado,nato e cresciuto a Modica,da qualche anno mi sono trasferito ad Alba (cn)dove lavoro come operaio specializzato in Ferrero occupandomi dell' Estathè in bicchiere.Ho portato con me oltre la passione, che ho da tanti anni, di cucinare, anche le antiche ricette tramandate da generazione.La mia è una cucina amatoriale, che si basa principalmente su tutto cio' che di buono possa offrire l'arte culinaria della Contea di Modica ( e non solo )una cucina povera ma ricca di gusto, e tramite i blog e i social sto condividendo questa mia passione.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Commenti

  1. 7 Marzo 2019

    Tony Fede

    Buonasera io faccio i Tomasini ma la pasta dopo la lievitazione stendo una sfoglia sottile sulla quale strofino del burro che poi ripiego su se stessa e stiro ancora fino a ottenere sempre una sfoglia sottile. Ripeto alcune volte e poi stendo la farcitura. Infine arrotolo la sfoglia farcita fini a ottenere un rollè che taglio a toccchi di 6/7 cm che schiaccio tra i due tagli. Infine li passo velocemente nell’uovo sbattuto collocandoli “in piedi’ sulla teglia rivestita con carta forno . Spero di non avere detto stupidaggini . Grazie e complimenti per la passione per la cucina siciliana che è un patrimonio unico al mondo da salvaguardare ….

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

COZZE RIPIENE

Tipica ricetta pugliese della tradizione, di difficile codificazione . Ogni famiglia in Puglia e sopratutto a Taranto , citta' per eccellenza di coltivazione di…

AGRETTI AL SUGHETTO DI TONNO

Fino a qualche anno fa nemmeno sapevo cosa fossero gli agretti (conosciuti anche come barba di frate), poi un giorno li ho trovati al…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano