L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

AFFOGAGATTI

2 Febbraio 2017 - Visite (867)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    1
  • Cottura
  • Preparazione

Perché si chiamano affogagatti??

Forse perché hanno la forma di piccoli pesciolini?........ e chi lo sa !

A noi piace prepararli e soprattutto .....mangiarli :p

 

 

INGREDIENTI

400 gr Farina 00
100 gr Burro
1 Bustina lievito per dolci
1 Vanillina bustina
2 Uova
120 gr Zucchero semolato
50 gr Latte

PROCEDIMENTO

In una planetaria impastare tutti gli ingredienti per almeno 2/3 minuti

Formare un panetto avvolgerlo nella pellicola e riporre in frigo per almeno 15 minuti

 

Preriscaldare il forno a 180° e rivestire una placca con della carta  forno

Trasferire il panetto sul piano di lavoro

Staccare piccoli pezzi di impasto e formare una serpentina di 10 cm circa e attorcigliare a spirale

 

Sistemare sulla placca e cuocere in forno per 15 minuti o finchè non saranno dorati

A cottura ultimata,togliere la placca dal forno e farli raffreddare

 

Nel frattempo preparare la glassa

GLASSA:

120 g DI ZUCCHERO A VELO

20 g DI ALBUME

QUALCHE GOCCIA DI SUCCO DI LIMONE

In una ciotola mettere gli albumi e  con una frusta sbatterli leggermente,man mano aggiungere lo zucchero a velo,aggiungere il succo di limone e continuare con la frusta fino a quando non sarà liscia

 

Spennellare i biscotti con la glassa e lasciarli asciugare prima di servire

CONSIGLI DELLO CHEF

Si conservano bene in una scatola porta  biscotti anche per 10 giorni

Food blogger

Mery Mazzola
Ciao sono Mery, una palermitana emigrata dal 2003 nella fredda belgio e da li la mia passione per la cucina si e' moltiplicata soprattutto per non perdere le nostre belle tradizioni, mi dedico molto in cucina a preparare, non solo piatti tipici palermitani ma anche piatti di altri paesi. mi piace molto stare in cucina mi rilassa e mi concentro solo sui miei piatti. un difetto non assaggio mai nulla sono molto pignola e amo la perfezione.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

PRALINE

Quando si ha voglia di qualcosa di dolce, ma si ha poco tempo e idee, eccovi un classico dolce veloce nel prepararlo e........uno  tira…

PUPI CON L’UOVO

Quanti ricordi d'infanzia..durante la settimana Santa le nostre nonne impastavano a mano tanti chili di farina per preparare i pupi con l'uovo.  Per le…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano