L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Conserve

CARCIOFI SOTT’OLIO

9 Giugno 2017 - Visite (823)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    6
  • Cottura
  • Preparazione

Tutti amiano deliziare i nostri ospiti con tanti antipasti deliziosi e sfiziosi ed ecco i Carciofi sott'olio

Ed io amo fare le conserve per averne sempre in casa, come da tradizione tramandata da mia madre e da mia nonna.

INGREDIENTI

6 mazzi Carciofi
4 litri Aceto di vino bianco
q.b. Pepe
q.b. Sale
q.b. Alloro in foglie
q.b. Olio di semi di girasole

PROCEDIMENTO

Prepariamo insieme i Carciofi sott'olio :

Pulite  i carciofi fino al cuore, poi tagliateli a spicchi piccoli togliendo la "barba" interna. (N.b. Un mazzo sono 20 carciofi)

Mentre si procede alla pulitura dei carciofi e per  evitare che quelli tagliati  diventino scuri metteteli in acqua acidulata con succo di limone.

Nel frattempo fate  bollire due litri di aceto bianco e sale (esiste in commercio l'aceto per  conserve, è meno acidulo).

Appena bolliranno, versate carciofi e fate riprendere  il bollore, devono cucinare al massimo 5 minuti.

Carciofi sott'olio bolliti

Assaggiateli!

Non devono essere troppo morbidi, dopodiché poneteli  su un tavolo coperto da canovacci e lasciateli raffreddare, continuate  nello stesso modo fin quando non avrete  bollito tutti i carciofi.


Sterilizzate  i barattoli e, dopo averli fatti asciugare, disponete all'interno i carciofi (io ho messo dentro anche grani di pepe nero e qualche foglia di alloro).

Copriteli  con abbondante olio di girasole e chiudeteli con il tappo.

Sterilizzazione barattoli:

Lavare  i barattoli con acqua e sapone. Dopo  metteteli  in una pentola e fateli bollire insieme ai tappi, trascorsi 5 minuti dall'inizio del bollore, spegnere e  mettere  a scolare su un canovaccio asciutto.

Doppia sterilizzazione:

Dopo aver riempito i barattoli con i carciofi,  togliete le eventuali bollicine d'aria (aiutatevi con un coltello o una forchetta) e verificate che l'olio sia sceso bene.

Poi chiudeteli e  fateli bollire in una pentola con acqua fredda (devono essere completamente immersi); dopo che è iniziato il bollore, continuare la bollitura per almeno altri 20 minuti.

Lasciarli quindi raffreddare dentro l acqua. Appena l'acqua sarà fredda potrete toglierli.

Dopo almeno un mese...meglio due....  finalmente dopo il gran lavoro.. si possono assaggiare

Carciofi sott'olio barattoli

Carciofi sott'olio barattoli coperti

Buon lavoro a tutti !!!

 

CONSIGLI DELLO CHEF

Potete usare anche l'olio extravergine d'oliva ma per un gusto più delicato consiglio quello di girasole. Alcune mie conserve le ho fatte infatti con olio e.v.o.

Potete anche conservare le melanzane ecco la ricetta delle Melanzane sott'olio

Food blogger

Pietro e Manu Zizzo
Le nostre terre di nascita Sicilia (Pietro) e Calabria (Manu) ci portano a confrontarci e a stimolarci a vicenda in cucina. Siamo una coppia affiatata, incuriosita dalle nostre tradizioni culinarie territoriali e non solo. Abbiamo una grande voglia di migliorare e di provare sempre nuove ricette e nuovi accostamenti di gusto.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

CONFETTURA DI CILIEGIE

Preparare la confettura in casa, oramai a casa mia è consuetudine e sempre con frutta di stagione. Non avevo ancora provato la confettura di…

GELATINA D’UVA

Mi capita spesso di fare dolci di frolla e crostate con frutta. Mi piace poi decorare e lucidare e, si sa, che in questi…

CONFETTURA DI GELSI NERI

Confettura che si presta benissimo per crostate, da spalmare sul  pane,  con brioche, ma anche tanto con i formaggi e come farcia per biscotti di vario…

GELATINA DI AGRUMI

Questa gelatina e molto gradita per il suo delicato e fresco sapore ed un leggero retrogusto amarognolo tipico degli agrumi.

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano