L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Vegetariana

FRITTEDDA (FRITTELLA PALERMITANA)

20 Febbraio 2017 - Visite (892)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    5
  • Cottura
  • Preparazione

Questo è un piatto tipico della gastronomia palermitana, che si prepara in primavera,  quando è arrivata la stagione delle fave, dei piselli freschi, e ancora si trovano i carciofi. Un piatto che conosco da sempre e che scandisce lo scorrere degli anni. Il suo nome farebbe pensare più ad una frittata,  invece è un contorno, spesso servito come antipasto a base di piselli,fave e carciofi,  il tutto insaporito con aceto, zucchero e menta.

INGREDIENTI

5 Carciofi
200 gr Piselli
200 gr Fave
1 Cipollina fresca
q.b. Sale
q.b. Pepe
3 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
q.b. Menta
Olio extravergine d'oliva
2 cucchiaio Zucchero
4 bicchieri Aceto bianco

PROCEDIMENTO

Preparare tutti gli ingredienti: sbucciare i piselli e le fave ,pulire, tagliare a spicchi  e mettere in una ciotola d'acqua fresca acidulata con  il succo del limone, i carciofi, pulire il cipollotto

appassire il cipollotto  nell'olio ,non deve bruciarsi ,se preferite potete aggiungere un goccio di acqua, aggiungere per primi i carciofi

dopo le fave  e poi i piselli

insaporire per bene e aggiungere mezzo bicchiere di acqua,aggiustare di sale e pepe

a cottura quasi ultimata in un bicchiere miscelare lo zucchero e l'aceto con qualche foglia di menta

,quando non si sentirà più l'odore acre dell'aceto ,è pronto,un filo di olio a crudo per completare

attendere che si raffreddino o quanto meno che si intiepidiscano prima della consumazione

 

 

CONSIGLI DELLO CHEF

Questo piatto è tipico della primavera, quando tutti gli ingredienti si trovano freschi, ma volendo si può preparare tutto l'anno con gli ingredienti surgelati

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricette correlate

CIPOLLE RIPIENE AI FUNGHI

Una variante delle Cipolle alla Grossetana, ricetta tipica Abruzzese, senza carne. Sono davvero ottime e perfette per questo freddo autunno che sta arrivando. Ed…

BESCIAMELLA VEGETALE

La Besciamella Vegetale è una preparazione estremamente versatile perchè può essere usata come legante per i ripieni delle torte salate, per la preparazione dei…

MIGLIO CON POMODORINI E BASILICO

Il miglio è un cereale davvero ottimo, ci permette di assumere carboidrati in forma alternativa alla pasta. Essendo un carboidrato è fondamentale per il…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano