L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Dolci e Desserts

PIGNOLATA PALERMITANA

6 Febbraio 2017 - Visite (693)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    20
  • Cottura
  • Preparazione

Di pignoccata o pignolata  ce ne sono diverse.Quella più conosciuta è la pignolata messinese caratterizzata dal fatto che le palline (simili a delle piccole pigne) vengono ricoperte da una glassa di cioccolato o di crema al limone.La pignoccata palermitana invece viene ricoperta soltanto di miele e di zuccherini colorati ed è un dolce tipico del Carnevale.La versione napoletana della pignolata sono gli “struffoli” e vengono preparati nel periodo natalizio.Sono facilissimi da fare, bisogna avere un pò di pazienza nel formare le palline di impasto che compongono questo dolce, ma alla fine il risultato è goloso, si mangiano senza freno

INGREDIENTI

500 gr Farina 00
300 gr Miele
5 Uova
6 cucchiaio Olio di semi
q.b. Zuccherini colorati
50 gr Zucchero
1 Buccia di limone

PROCEDIMENTO

In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero,unire l'olio,la scorza di limone grattugiata

e la farina setacciata, quando avrete ottenuto una palla cominciate a lavorare con le mani, se l'impasto è molle, la pignolata verrà morbida,se sarà più consistente risulterà più croccante, per questo se vi sembra troppo morbida aggiungete altra farina ,importante trovare la giusta via di mezzo 

dividere l'impasto in bastoncini e staccare tante piccole palline delle dimensioni di ceci

friggerli in abbondante olio

in un tegamino fare sciogliere il miele con un filo di acqua

versare le palline di pasta e amalgamare bene con il miele

terminata questa operazione,trasferire su un piatto dando la la forma di una montagnetta, cospargere la superficie con una manciata di zuccherini

 

 

 

 

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

CASTAGNOLE

Questa ricetta è così semplice che anche i vostri bambini la potranno fare, basta una ciotola e un cucchiaio di legno.

CHEESECAKE ALLE FRAGOLE

Fresca,leggera e colorata.La cheesecake è il dessert estivo per eccellenza,da preparare in anticipo e decorare qualche ora prima di essere servito.Con la stessa ricetta…

ROTOLO DI CAROTE E NUTELLA

Un dolce insolito se si pensa che si prepara con le carote, arricchito con le mandorle,la nutella e la granella di nocciole. Morbido e…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano