L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Piatti unici

PIZZA DI SEMOLA DI GRANO DURO CON LIEVITO MADRE

9 Giugno 2016 - Visite (1041)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    10
  • Cottura
  • Preparazione

Orma il il venerdì è il giorno dedicato al rinfresco del mio lievito madre e così questa volta ho deciso di improvvisare un impasto di pizza, facendola lievitare per ben 3 volte. Il risultato? Fantastico. Morbidezza unica dall'ottimo sapore. Se non ci credete provatela.

INGREDIENTI

500 gr Semola di grano duro
176 gr Lievito madre
350 ml Acqua
q.b. Sale
28 gr Olio extravergine d'oliva
400 gr Polpa di pomodoro
q.b. Origano

PROCEDIMENTO

 13310560_10204596701038029_6136486412573783432_n

Rinfrescare il lievito madre, prenderne 176 g e riporlo in un contenitore chiuso fino a quando non triplica il suo volume.

(Lo si può rinfrescare la mattina in modo che la sera si procede all'impasto)

Versare nel contenitore della planetaria il lievito madre, la semola di grano duro, l'olio, il sale e l'acqua. Impastare bene per 20', fino a raggiungere un composto omogeneo e liscio.

Riporre in una bowl con un poco di semola di grano duro, coprire con pellicola trasparente e riporre in frigorifero a lievitare per tutta la notte.

La mattina seguente lasciare la bowl a temperatura ambiente per 4/5 ore, sempre coperta con la pellicola trasparente.

Trascorso il tempo dividere l'impasto in due parti, ungere leggermente le due teglie con olio extra vergine di oliva e stendere l'impasto con le mani all'interno delle due teglie.

 

13321837_10204595895337887_5560784166680245583_n

Coprire ancora con la pellicola e far lievitare per 2 ore circa.

Nel frattempo preparare il pomodoro. Passare la polpa di pomodoro e farla cuocere con un poco di olio extra vergine di oliva per 10' circa (giusto per farla addensare leggermente). Salare e lasciar raffreddare.

Quando le pizze saranno lievitate sistemare sopra la polpa di pomodoro ormai fredda, spolverizzare con origano e un filo d'olio.

Infornare a 210°C per 20/30'.

Ecco l'interno morbidissimo

13307238_10204596698517966_2448045726459338995_n

CONSIGLI DELLO CHEF

Ottima idea gustosa per una cena o per una scampagnata

Food blogger

Luisa Pontillo
Mi chiamo Luisa Pontillo e vivo a Grassano, un piccolo paese della Basilicata in provincia di Matera. Sono un’insegnante esperta di lingua inglese e mi occupo soprattutto di certificazioni linguistiche, ma sono anche moglie e mamma di Chiara, una ragazzina di 13 anni. Sono una camperista e amo viaggiare per conoscere e scoprire nuovi posti, dolci e piatti da poter poi riprovare e riproporre a casa e con gli amici. Sono sempre in movimento (non mi fermo mai) e soprattutto sempre pronta ad impastare. Il mio hobby? La pasticceria dolce e salata. Sin da bambina mi divertivo ad aiutare mia nonna materna (ora 95 anni) in pasticceria e questa passione non mi ha più abbandonata, anzi mi segue anche nella professione di insegnante; infatti ai miei studenti, a fine anno scolastico, propongo sempre una simulazione dell’English Tea time durante il quale ci cimentiamo nella preparazione di dolci tipici inglesi.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

CHOP SUEY

Questa ricetta necessita di una lunga marinata, meglio una notte. La  carne di vitello può essere sostituita da maiale o pollo.

RISOTTO PISTACCHIO E GAMBERONI

Con la produzione in casa del panettone, specialmente di quello al pistacchio, abbiamo apprezzato la pasta di pistacchio che può essere utilizzata per preparazioni dolci…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano