L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi piatti

POLIPETTI MURATI (IN UMIDO)

11 Luglio 2016 - Visite (2294)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Alta
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

Polipetti "murati" , cioè in umido, chiamati così probabilmente perché vengono cotti con il coperchio, rilasciando tutto il loro sapore e profumo nella pietanza.

È una ricetta apparentemente semplice, ma è necessario seguire quei pochi accorgimenti suggeriti.

INGREDIENTI

1 kg Polpo
1 kg Polpa di pomodoro
1 Cipolla
q.b. Olio evo
q.b. Vino bianco
q.b. Sale
q.b. Pepe
1 mazzetto Prezzemolo tritato

PROCEDIMENTO

In una larga padella alta tagliare una cipolla molto sottilmente con una buona dose di olio Evo ed, a fuoco lento, soffriggere leggermente senza  far colorare la cipolla.  Con un cucchiaio in legno pestare la cipolla per farla sciogliere il più possibile.

Aggiungere la polpa di pomodoro  (meglio se pomodoro fresco) e pestare col cucchiaio, lasciando cuocere a fiamma bassa.

Mettere i polipetti freschi e puliti ed aggiungere del vino bianco secco q.b. , mescolare e lasciare evaporare completamente il vino. Continuare la cottura in padella sempre con il coperchio ed a fuoco lento. Aggiustare di sale e pepe o peperoncino ( a piacere ). Fare attenzione soprattutto nell'aggiunta del sale. Meglio assaggiare perché i polipetti rilasciano già un pò di sale.

Appena cotti, guarnire con il prezzemolo tritato e servire.

CONSIGLI DELLO CHEF

Un secondo di pesce molto gradito da gustare caldo. Ottimo anche freddo. L'ideale sono i polipetti piccoli, ma in mancanza vengono usati anche polpi di misura più grande, tagliati a pezzi tranne la testa lasciata intera.

Può far parte anche di un pranzo freddo sia come antipasto, sia come secondo.

Food blogger

Ina Buttitta
E ora ci sono anch'io. Sono un'impiegata, ma adoro da sempre creare con fantasia. Quale posto migliore se non la cucina. Ero ancora una ragazza quando ho cominciato a frequentare la cucina e preparare piatti rubando idee per le ricette da un libro di mia madre, soprattutto per le feste. La soddisfazione maggiore è vedere i piatti vuoti ed i volti soddisfatti. Le mie cavie? La mia famiglia, ma non si lamentano di certo... anzi!!!

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Ricette correlate

SCALOPPINE E LISCHI

In questa pietanza gioco col contrasto di sapori: delicate scaloppine al vino Marsala e contorno di lischi piccanti saltati in padella con olio, aglio…
tacchino ripieno

TACCHINO RIPIENO

Tacchino disossato, ripieno di un impasto di salumi, macinato di manzo condito, noci, mandorle, sfumato con vino e spezie varie. Ecco una ricetta ideale…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano