L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Sicilia

POLPETTINE IN AGRODOLCE

2 Aprile 2016 - Visite (718)

Condividi con:

  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    4
  • Cottura
  • Preparazione

Un secondo fresco che può essere gustato anche come antipasto e perchè no..... anche per un buffet.

INGREDIENTI

2 cucchiaio Pecorino grattugiato
q.b. Pepe
500 gr Macinato di manzo
3 Cipolla
40 gr Passolina e pinoli
q.b. Menta
2 Uova
1 spicchio Aglio
q.b. Pangrattato
q.b. Latte
100 gr Aceto
2 cucchiaio Zucchero
q.b. Sale
1 pizzico Cannella

PROCEDIMENTO

  • Lavare ,sbucciare e affettare sottilmente le cipolle
  • Metterle in una ampia padella con olio e un pò di acqua  fin quando  diventeranno morbide

IMG_20160401_175304

  • Nel frattempo in una ciotola impastare il macinato con le uova,il pecorino,la passolina (uvetta secca) e pinoli ,menta ,sale, pepe,aglio tritato,pangrattato e latte quanto basta per rendere l'impasto omogeneo
  • formare delle polpettine che si passeranno nel pangrattato
  •  non perdere d'occhio la cottura delle cipolle che verranno mescolate di tanto in tanto
  •  salate, pepate e  aggiungete  anche un pizzico di cannella
  • ora aggiungere le polpette
  • IMG_20160401_175405
  • in un pentolino mettere a scaldare l'aceto con lo zucchero che si verserà sulle polpette a metà cottura
  • IMG_20160401_175601

Ultimate la cottura, ma non consumate subito.

CONSIGLI DELLO CHEF

Le polpette in agrodolce aumenteranno l'inconfondibile sapore se consumate dopo diverse ore

Food blogger

Maria Concetta Todaro
Maria Concetta Todaro è una moglie, mamma e nonna .Ho tanti hobby ma quello che mi appassiona maggiormente è cucinare,perchè credo che cosa più bella non ci sia che ritrovarsi attorno un tavolo .Stare insieme a tavola è uno dei modi migliori per socializzare, perché il pasto è una pausa dagli impegni, nella quale ci si può concentrare su quello che si mangia, ma anche sulla compagnia di chi condivide con noi questo momento:infatti, la tavola non è solo il posto dove ci si nutre ma è soprattutto un luogo di condivisione, di aggregazione e di scambio di emozioni.Seguendo questa filosofia metto tanto amore in tutto quello che preparo ,amore che si concretizza quando leggo la soddisfazione dei commensali....spero che dal mio tavolo questo amore possa giungere al vostro in una unica tavolata ideale di gusto, sapori ed emozioni.

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricette correlate

CONFETTURA DI ZUCCHINA LUNGA

Non conoscevo questo tipo di marmellata fino a quando mio marito parlando di  antichi sapori  non mi parlò delle "Maria Stuarda". E' stata una…

PASTIERI DI CARNE

Nell'antica tradizione culinaria di Modica,questo antipasto veniva preparato nel periodo pasquale , perché si utilizzava la carne di agnello insieme al riso bollito.Oggi si…

CROCCHE’ (CAZZILLI)

Le crocche' fanno parte anch'esse al nostro street food palermitano. Sono destinate ad essere condivise con le  panelle e mangiate nello stesso panino.

GATTÒ DI PATATE ALLA PALERMITANA

Il gattò di patate  dal francese gateau( pronuncia gatò) ci ricorda l’influenza francese nella cucina siciliana. Nel seicento, non c’era casa aristocratica palermitana che…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano