L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Secondi di pesce

SARDE A BECCAFICO ALLA PALERMITANA

28 Febbraio 2018 - Visite (803)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Media
  • Costo
    Basso
  • Porzioni
    8
  • Cottura
  • Preparazione

Questa delle Sarde a beccafico alla palermitana e' una ricetta tradizionale tramandatami direttamente dalla nonna .

Ancora oggi è quella che preparo per amici e clienti .

Generalmente utilizzata come secondo di pesce , può essere servita anche come antipasto ma in dose minore .

INGREDIENTI

1500 gr Sarde deliscate
1 Cipolla dorata
2 cucchiai Passolina e pinoli
q.b. Pepe nero
30 foglie Foglie di alloro
100 ml Vino bianco
30 gr Prezzemolo tritato
30 gr Zucchero semolato
70 ml Succo limone
100 ml Succo di arance
15 fette Fettine di limone
5 cucchiai Pangrattato
2 cucchiai Caciocavallo grattugiato
150 ml Olio d'oliva
2 Filetti di acciuga
q.b. Sale

PROCEDIMENTO

Sarde a beccafico alla palermitana .... preparazione ...

In un tegame soffriggere la cipolla trita, sciogliendo contemporaneamente  i filetti di acciuga.

Unire la passolina (che avrete messo a bagno nel vino bianco per un ora), i pinoli , pepe nero , sfumate il vino e spegnere facendo freddare.

Poi aggiungere  pangrattato, prezzemolo, caciocavallo e miscelare il tutto regolandone la consistenza, ad impasto morbido che tiene la forma se leggermente pressato, con l'aggiunta di un po' dei succhi degli agrumi dove e' stato sciolto lo zucchero .

Ora si procede all'Assemblaggio finale e alla Cottura

Realizzare un piccolo cilindretto di impasto che verrà avvolto con una sarda aperta a libro, riporla con la codina in su in una teglia rettangolare oleata in precedenza.

Continuare finché la teglia non sarà piena (disporre in filari).

Ultimata questa fase, intercalare tra le sardine avvolte una foglia di alloro e una fettina di limone.

Per ultimo, versare, distribuendolo, il rimanente succo di agrumi zuccherato, un filo d'olio e infornare a 200° statico per circa 35 minuti (dipende dal forno) ...

Dopo aver sfornato le nostre Sarde a beccafico, fare riposare e servire appena tiepido, se utilizzato come secondo, o temperatura ambiente,  se come antipasto..

Buon Appetito

CONSIGLI DELLO CHEF

... Vi consiglio di acquistare le sarde già deliscate : pulirle e' un lavoro lungo e non facilissimo ma dovrete comunque con una forbice tagliare le spine caudali  (i pescivendoli non le tolgono mai) e se utilizzate una teglia tonda disporre le sardine avvolte , in cerchi concentrici ..

Nel caso che le sarde non vi bastino a completare la teglia nella parte vuota inserire dei limoni ammezzati o rischierete che si aprano..

Vi suggerisco anche un'altra ricetta a base di sarde: le Polpette di Sarde di Enza Accardi

A presto

Food blogger

Arone Dalessandria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

TRIGLIE IN GUAZZETTO

Ricetta molto versatile adatta in ogni occasione,facile da realizzare. Piattomolto delicato al palato.

SARDE IMBOTTITE.

Sono molto legata a questo piatto per le sensazioni che mi risveglia ogni volta che lo faccio e lo gusto. Sensazioni olfattive , degustative…
salmone alle erbe aromatiche

SALMONE ALLE ERBE AROMATICHE

Un secondo piatto molto profumato, grazie alle erbe aromatiche che danno al piatto un gusto molto particolare, è un secondo dal sapore mediterraneo. Adatto…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano