L’unico e vero Cuor di Cucina dal 2013 con voi

Antipasti

TIMBALLINO DI SARDE E COUS-COUS AL PESTO DI FINOCCHIETTO

12 Marzo 2018 - Visite (790)

Condividi con:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
  • Difficoltà
    Bassa
  • Costo
    Medio
  • Porzioni
    8
  • Cottura
  • Preparazione

Non so a quanti di voi capita di lasciarsi ispirare da una ricetta precedentemente realizzata, a me si e anche spesso. Dovete sapere che il pesce con il cous cous , in Sicilia, si consuma di sovente, ma spesso con il pesce in brodo e molto spezie. Ora, avendo realizzato un timballo simile qualche anno fa, ma con le alici, pensai ad un TIMBALLINO DI SARDE E COUS-COUS AL PESTO DI FINOCCHIETTO monoporzione, un antipasto, o piatto unico di tutto rispetto che, oltre a fare la sua gran bella figura, sa davvero di tanta Sicilia e di profumi e sapori unici e particolari.

Ovvio che queste preparazioni vanno poi cotte in forno, pensate quindi a cuocerli sul gas con il forno GIOTTO. Per questa ragione , avendo già testato una preparazione simile in passato, ma con cottura forno tradizionale, ho potuto notare la differenza per via del metodo e di una cottura ottimizzata dai famosi "fori" che consentono di cucinare alle basse temperature sfruttando l'umidità del cibo ..... e nulla di più.... 

Io vi spiego adesso la ricetta, poi se volete realizzarla e non avete GIOTTO potete procedere in forno tradizionale, ma mi piacerebbe fare testare anche a voi la differenza, sia nel gusto, che nella velocità di cottura .... che davvero è sorprendente.
Accomodiamoci in cucina  😉

INGREDIENTI

100 gr Finocchietto selvatico
50 gr Pinoli
50 gr Pistacchio
q.b. Olio extravergine d'oliva
50 gr Parmigiano grattugiato
1 spicchio Aglio
q.b. Sale
q.b. Pepe
2 bicchieri Cous cous precotto
1 Carota
1 Cipolla
1 Patate
3 Pomodorini
500 ml Acqua
600 gr Sarde deliscate
300 gr Gamberetti
1 Limone
q.b. Pangrattato

PROCEDIMENTO

PREPARZIONE DEL PESTO DI FINOCCHIETTO SELVATICO:

 

Aiutatevi con un buon frullatore e mettete dentro:

  • il finocchietto
  • i pinoli
  • il pistacchio
  • il parmigiano
  • l'aglio
  • 70 gr di olio evo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Frullate riducendo in crema, o quasi, e mettete il pesto dentro un barattolo. Se necessario, aggiungete un pò d'olio evo . Lasciate riposare un pò il pesto, il tempo di preparare il resto.

PREPARAZIONE DEL COUS COUS

Mettete il cous cous dentro un centenitore, largo e basso. Tenete da parte.

In un pentolino versate l'acqua. Lavate e pulite gli ortaggi  e metteteli in acqua per fare un brodo vegetale.

Appena il brodo sarà pronto e mentre è ancora caldo, versatelo sul cous cous coprendo a filo. Togliete gli eventuali ortaggi che cadranno sul cous cous, coprite e lasciate riposare dai 5 ai 7 minuti

Passato il tempo, con i rebbi di una forchetta , cominciate a grattare il cous cous, partendo  dalla superficie e via via fino in fondo  Poi finite di sgranarlo a mano, cercando di separare i grani, passandoli tra i palmi delle mani e sfregando gli stessi. 

Aggiungete 2 cucchiai di pesto di finocchietto e fate amalgamare bene al cous cous. Aggiungete un pò d'olio a filo, ma non esagerate, e aggiustate di sale se serve.

Tenete il cous cous al pesto di finocchietto da parte.

ASSEMBLAGGIO DEI TIMBALLINI AL PESTO DI FINOCCHIETTO E GAMBERETTI E COTTURA

 

Deliscate le sarde, oppure fatele preparare dal pescivendolo di fiducia.

Mettete i gamberetti (300 gr al netto) a macerare con il succo di limone fresco.

Usate dei pirottini in alluminio. Passateli di olio e rivestite le pareti interne con pangrattato.

Adagiate le sarde rivestendo l'interno dei pirottini e facendo uscire fuori dai bordi una parte delle stesse.

Versate un cucchiaio di cous cous al pesto di finocchietto

Mettete  i gamberetti senza la marinatura  

Coprite i gamberetti con altro cous cous al pesto di finocchietto e compattate con il palmo della mano.

Ricoprite con la parte di sarde che sborda, tirando verso l'interno e pressate un pò.

Mettete i pirottini sul distanziatore all'interno della base del forno GIOTTO e completate chiudendo con l'anello distanziatore, la campana e il coperchio 27 (se avete Genius, i fori dovranno restare aperti).

 

Accendete a fuoco medio alto, su fornello da 7 cm , fino a quando il coperchio sarà caldo. Poi abbassate un pò e proseguite la cottura per 13/15 minuti circa . 
Spegnete e lasciate riposare in forno per circa 5 minuti. 
Poi uscite e fate intiepidire solo un pò

 

 

Capovolgete i pirottini sul piatto e mettete un pò di pesto in superficie. Decorate con un pò di finocchietto fresco e olio evo per dare colore e servite

 

 

Ecco come si presenta il timballino di cous cous al pesto di finocchietto e gamberetti all'interno.
Il suo gusto è delicato e si presenta bene. Adatto per una cena importante, come antipasto o per un buffet a base di pesce.....
Buon appetito a tutti voi 🙂

CONSIGLI DELLO CHEF

Vi propongo comunque la classica preparazione del cous cous con il pesce  di Hafida, che è sempre una ricetta molto apprezzata.

Food blogger

Ricette Cuor di cucina
Ricette Sfiziose, particolari e originali, vi basterà seguire i procedimenti indicati e realizzerete piatti davvero meravigliosi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Condividi questa ricetta se ti è piaciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricette correlate

CROQUE MONSIER A MODO MIO

e' risaputo che io adoro le melanzane...e avendo del pan carrè ecco l'idea :) per una merenda o uno sfizioso antipasto

TORTA BRISÈ CON VERDURE

Questo è un rustico molto semplice da preparare nel quale potete utilizzare le verdure che la stagione propone. Melanzane, zucchine, peperoni, pomodori,  biete e tutto…

CORONA DI PASTA SFOGLIA

Un antipasto sfizioso e molto scenografico. Vi divertirete nel prepararla e nell'impostare gli ingredienti avendo cura che tutti "vadano al loro posto".

STRACCHINO FRESCO FATTO IN CASA

Da qualche tempo ho scoperto una nuova passione,quella del formaggio fatto in casa, dopo qualche prova e qualche sbirciatina qua e là  lo stracchino…

Diventare Food Blogger non è mai stato così facile

PROMUOVI I TUOI PRODOTTI

Seguici anche su

Tante ricette ti aspettano